PIANI DI POTENZIAMENTO DELLA RETE DI RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA

 

 

Titolo: "Affidabilità, sicurezza e compatibilità nei sistemi di trasporto"

Ministero dell'Istruzione       dell'Università e della Ricerca

Descrizione del progetto

Dip. di Ing.Elettrica ed Elettronica  Università degli Studi di Cagliari 

 

 Conseguentemente all’entrata in vigore della Direttiva Europea sulla Compatibilità Elettromagnetica (89/336/EEC e successive modificazioni) alle apparecchiature ed ai sistemi elettrici ed elettronici è richiesto il rispetto di precisi limiti di emissione di disturbi elettromagnetici condotti e/o irradiati. Le piccole e medie imprese (PMI) regionali produttrici di tali apparecchiature risultano prevalentemente impreparate, sotto il profilo culturale e tecnologico, a modificare i criteri di progettazione e realizzazione in modo da rendere i prodotti conformi alla Direttiva. Da esse proviene dunque una estesa richiesta di competenze specifiche e  di laboratori in grado di soddisfare le loro esigenze in materia di compatibilità elettromagnetica.

Il presente progetto propone la realizzazione di un laboratorio, lo sviluppo e lo svolgimento di  attività di ricerca (simulazione e sperimentazione) nel campo della compatibilità elettromagnetica  dei sistemi di conversione dell’energia e nei sistemi di trasporto. In particolare, la ricerca proposta ha come oggetto lo studio e la sperimentazione di problemi relativi alla compatibilità elettromagnetica delle apparecchiature elettroniche di potenza con le apparecchiature di controllo, di misura e di telecomunicazione presenti nei sistemi di trasporto.

Conseguentemente all’entrata in vigore della Direttiva Europea sulla Compatibilità Elettromagnetica (89/336/EEC e successive modificazioni) alle apparecchiature ed ai sistemi elettrici ed elettronici è richiesto il rispetto di precisi limiti di emissione di disturbi elettromagnetici condotti e/o irradiati. Le piccole e medie imprese (PMI) regionali produttrici di tali apparecchiature risultano prevalentemente impreparate, sotto il profilo culturale e tecnologico, a modificare i criteri di progettazione e realizzazione in modo da rendere i prodotti conformi alla Direttiva. Da esse proviene dunque una estesa richiesta di competenze specifiche e di laboratori in grado di soddisfare le loro esigenze in materia di compatibilità elettromagnetica.

Il presente progetto propone la realizzazione di un laboratorio, lo sviluppo e lo svolgimento di attività di ricerca (simulazione e sperimentazione) nel campo della compatibilità elettromagnetica dei sistemi di conversione dell’energia e nei sistemi di trasporto. In particolare, la ricerca proposta ha come oggetto lo studio e la sperimentazione di problemi relativi alla compatibilità elettromagnetica delle apparecchiature elettroniche di potenza con le apparecchiature di controllo, di misura e di telecomunicazione presenti nei sistemi di trasporto. 

Il progetto si articola nei seguenti quattro workpackages:

W1- Realizzazione di un laboratorio di compatibilità elettromagnetica.

a1- Progettazione e realizzazione di un laboratorio costituito da una camera schermata compatta per prove di compatibilità elettromagnetica delle dimensioni di 7.8x4.0x3.6 metri circa, da una camera TEM e dalle relative apparecchiature fisse e mobili per misure di compatibilità. Prove di collaudo e messa a punto delle camere e delle apparecchiature.

W2 - Studi di modellistica e simulazione con verifiche sperimentali sul campo ed in laboratorio.

a1- Attività di ricerca, simulazione e sperimentazione riguardante le cause e i meccanismi di trasmissione dei disturbi condotti e irradiati generati dalle apparecchiature elettroniche di potenza dei sistemi di trazione e, in particolare, dai convertitori elettronici per azionamenti ed ausiliari. La ricerca riguarderà quindi l’analisi e la sperimentazione degli effetti di detti disturbi sui sottosistemi elettrici ed elettronici dei sistemi di trasporto come gli impianti di segnalazione, telecomunicazione, controllo, misura e rilevamento. Infine, l’attività riguarderà la ricerca la sperimentazione di accorgimenti atti ad ottenere la riduzione dell’emissione, della propagazione e della ricezione dei disturbi.

W3 - Progettazione di strutture con ridotta emissione, trasmissione e ricezione.

a1- Attività di ricerca e di produzione di strumenti software e programmi di calcolo automatico per il progetto di apparecchiature e di sistemi caratterizzati da ridotta emissione ed elevata immunità rispetto ai disturbi;

W4 – Diffusione dei risultati e organizzazione del supporto tecnico alle imprese.

a1- Attività di scambio e di diffusione dei risultati conseguiti con il progetto con le imprese tramite l’organizzazione di attività di consulenza e supporto tecnico, convegni, seminari, corsi di qualificazione e riqualificazione.

 

Ob1-Realizzazione di laboratorio costituito da una camera schermata compatta e camera TEM e da un corredo di apparecchiature fisse e mobili per misure di compatibilità in bassa ed alta frequenza.

Ob2-Determinazione di modelli matematici per la simulazione delle cause e dei meccanismi di trasmissione dei disturbi elettromagnetici generati dai convertitori elettronici di potenza e valutazione dei loro effetti sui sottosistemi elettrici ed elettronici dei sistemi di trasporto. Verifiche sperimentali dei predetti modelli matematici e degli effetti con misure su prototipi ed in campo. Determinazione di accorgimenti per la riduzione dell’emissione, della propagazione e della ricezione dei disturbi.

Ob3-Produzione di strumenti software e programmi di calcolo automatico per il progetto di apparecchiature e di sistemi caratterizzati da ridotta emissione ed elevata immunità rispetto ai disturbi.

Ob4-Diffusione dei risultati conseguiti e organizzazione di attività di consulenza e supporto tecnico alle imprese interessate e conseguente stimolo delle attività di qualificazione e riqualificazione e delle ricadute occupazionali. Azione di supporto, alle attività di qualificazione organizzate dall’Unità Operativa NAPOLI 2

Il progetto si inquadra in una proposta di sviluppo di una rete di laboratori che hanno come scopo fondamentale lo sviluppo e lo studio delle problematiche della compatibilità elettromagnetica, e la sperimentazione e la certificazione di sistemi e prodotti alla luce della recente Direttiva EMC dell’Unione Europea. I laboratori, che verranno ubicati in diverse regioni, avranno la funzione di svolgere l’attività di ricerca su rispettivi temi specifici che in molti casi avranno aspetti comuni sui quali si manifesterà il loro concorso ed il confronto dei risultati delle attività. I laboratori di certificazioni EMC attualmente funzionanti sul territorio nazionale, per motivi di costo e richiedendo competenze specifiche, sono poco numerosi e, per lo più, di proprietà di grandi aziende private o militari. Ciò costituisce una importante limitazione nella produzione di beni e servizi delle piccole e medie imprese. In particolare, considerando che la regione Sardegna è attualmente completamente sprovvista di laboratori prove EMC, con il presente progetto si raggiungerebbe l’obiettivo di dotare questa regione del suo primo laboratorio. A ciò corrisponderebbe un notevole ed indubbio beneficio per l’attività delle PMI locali operanti nel settore. Ciò consente di affermare che il workpackage n° 1 del presente progetto si inquadra nell’obiettivo n°1 del Piano. L’attività di ricerca da sviluppare nei workpackage n° 2 e 3 si può inserire nelle tematiche relative all’obiettivo n°2 del Piano. L’attività di ricerca prevista riguarda le problematiche di compatibilità generate dalle emissioni delle apparecchiature elettroniche di conversione di potenza, influenzanti la funzionalità e, quindi, la sicurezza e l’affidabilità dei sistemi di trasporto.

All’attività di ricerca sarà associata anche una fase di divulgazione dei risultati e di qualificazione del personale operante nell’ambito delle PMI locali operanti nel settore. Pertanto, il workpackage n° 4 si inquadra nell’obiettivo n°3 del Piano.

 

 

 

I