Sistemi Elettrici per l’Energia

Attività di Ricerca

La necessità di una maggiore flessibilità del sistema elettrico, i nuovi scenari legislativi ed economici, il risparmio energetico, l’impatto ambientale e l’esigenza di proteggere carichi sempre più sensibili ai disturbi di rete hanno dato impeto allo sviluppo di nuove soluzioni per la produzione dell'energia elettrica e la sua distribuzione agli utilizzatori. Tra queste vi è la Generazione Distribuita (GD), che consiste nell'utilizzo di generatori di energia di piccole o medie dimensioni, connessi a livello di rete di distribuzione o di sub-trasmissione. Uno dei principali fattori che hanno contribuito alla diffusione della GD nel mondo è la possibilità di abbattere i costi legati alla trasmissione ed alla distribuzione dell’energia: infatti, se opportunamente allocata nella rete, la GD consente sia di ridurre le perdite che di differire gli investimenti per l’adeguamento della rete alla crescita dei carichi. Il successo è tale che le società di distribuzione sono sempre più pressate da richieste di connessione alla rete di nuovi impianti di generazione privati. Occorre però osservare che la notevole penetrazione della GD, prevista nei prossimi anni, pone i distributori di fronte a nuove problematiche di pianificazione delle reti, di controllo e regolazione della tensione e di limitazione delle correnti di corto circuito. Pertanto rivestono ancora più utilità strumenti di calcolo automatico che, essendo in grado di considerare il gran numero di variabili in gioco, facilitano il lavoro del pianificatore e lo aiutano ad effettuare le sue scelte in modo oggettivo. In tale ambito sono stati sviluppati due pacchetti software, PREDA (Pianificazione REti di Distribuzione Attive) e PROLOCO_GD (PROtotipo per la LOCalizzazione Ottimale della Generazione Distribuita), in grado il primo di pianificare, a medio e lungo termine, la struttura di una rete di distribuzione che contenga una forte presenza di GD e il secondo di allocare in maniera ottimale unità GD su una struttura di rete fissa. Questi pacchetti software sono frutto di contratti di ricerca tra il CESI S.p.A. e il DIEE, inquadrati nell’ambito dei finanziamenti ministeriali per la ricerca di sistema. Alcuni aspetti di questa ricerca sono sviluppati in collaborazione con i ricercatori dell’unità di Sistemi Elettrici per l’Energia dell’Università di Cassino.

 

Pianificazione delle reti MT in presenza di GD