Consiglio di Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica

Verbale n. 49 Riunione del 24 Novembre 1998

 

Personale afferente al CCL di Elettronica:

Presenti : Marchesi, Bartolini, Marongiu, Fanni, Frasconi, Locci, Martines, Massidda, Mazzarella, Sanna, Usai G., Fanni, De Natale, Usai M., Melis, Fanti, Carta

Giustificati : Marchesoni, Arca, Giusto, Raffo, Bonfiglio, Roli, Armano, Usai E., Vaccargiu, Sonato, Migliaccio, Arezu, Vaccargiu

Assenti : Pala, Vanzi, Vernier, Caredda, Damiano, Gatto, Mura, Fanti

 

Personale afferente ad altri CCL:

Presenti : Giua, Muscas

Giustificati : Serri, Vernazza

Assenti : Atzei, Usai G., Muntoni, Seatzu, Bertolino, Salimbeni, Caputo, Spano, Pilo

 

Ordine del giorno

1 : Ratifica del verbale della seduta precedente (n.48 del 28/10/98)

2 : Comunicazioni

3 : Pratiche Studenti

4 : Criteri di Approvazione dei Piani di Studio e relativa Commissione

5 : Organizzazione Didattica

6 : Nomina Commissioni e Segretario

7 : Aula Informatica

8 : Varie ed Eventuali

9 : Affidamenti e Supplenze A.A. 98/99

10 : Piani di Attività Didattica di Docenti e Ricercatori

11 : Nulla-Osta

 

Constatata la presenza del numero legale, la discussione si apre alle ore 17.15. Presiede Marchesi, svolge le mansioni di segretario Frasconi, coadiuvato nella verbalizzazione da De Natale.

 

PUNTO 1 : Ratifica del verbale della seduta precedente (n.48 del 28/10/98)

Il Prof. Sanna precisa la sua posizione sulla prassi per le pratiche studenti Erasmus. Al punto 3, terzo capoverso, la frase da "Il CCL approva ..." fino a fine capoverso e’ sostituita da:

"Il Prof. Sanna ricorda che la prassi usuale seguita per la definizione dei piani di studio all'estero per i nostri studenti Erasmus è la seguente:

-lo studente concorda col suo tutore Erasmus, prima della partenza, un piano di studi di primo tentativo in base alle informazioni disponibili sui corsi della sede di destinazione, spesso poco aggiornate e non complete; compila conseguentemente un modulo standard (Learning Agreement, L.A.), che invia insieme al resto della documentazione all'amministrazione della Università di destinazione, lasciandone copia al nostro Ufficio Estero;

-una volta raggiunta l'Università estera, con l'aiuto del tutor locale e consultando il suo tutore Erasmus, apporta le modifiche opportune al L.A. che viene rispedito al nostro Uffico Estero per la ratifica ufficiale da parte del C.C.L. di competenza.

A rigore i C.C.L. dovrebbero deliberare sulla congruità dei L.A. di tentativo prima della partenza degli studenti, ma molto spesso, dati i ritardi della prima fase di cui sopra, gli studenti partono senza aver avuto l'approvazione ufficiale dal C.C.L., sotto la responsabilità del tutore. Tale approvazione, che è quella che ci viene richiesta dall'Ufficio Estero in data 6/10, Prot.283, per quanto segnalato sopra, è del tutto irrilevante, mentre è essenziale l'approvazione dei L.A. modificati che configurano i piani di studio definitivi, e che la Commissione Istruttoria (Giusto, Mazzarella, Martines) ha esaminato ed approvato.

Il C.C.L. approva pertanto all'unanimità i piani di studio modificati come risulta dall' all. 2b del verbale n. 48). Al rientro in sede gli studenti dovranno presentare un nuovo piano di studi, da concordare con la Commissione Istruttoria, per l'inserimento degli esami superati all'estero. Copia della presente delibera dovrà essere inviata all'Ufficio Estero"

 

Il Prof. Martines, a nome della Commissione per le pratiche Socrates, avverte che ci sono state leggere modifiche alle tabelle di conversione dei voti ECTS, dovute al miglioramento delle statistiche sui voti eseguite da Giua. Le tabelle aggiornate risultano:

 

da CCLEO

a ECTS

 

da ECTS

a CCLEO

30

A

 

A

30

28-29

B

 

B

28

26-27

C

 

C

26

23-25

D

 

D

22

18-22

E

 

E

19

 

Il CCL approva all’uninimita’ le variazioni. Il verbale è ratificato.

 

PUNTO 2 : Comunicazioni

Il Presidente elenca le seguenti comunicazioni:

 

PUNTO 3 : Pratiche Studenti e Socrates

Non c’e’ alcuna pratica da discutere. Sanna suggerisce che nel caso di pratiche particolarmente urgenti, queste possano essere avviate preventivamente per consentire agli studenti di iniziare la loro attivita’ all’estero e poi portate a consuntivo in Consiglio. Il Consiglio approva.

 

PUNTO 4 : Criteri di Approvazione dei Piani di Studio e Commissione Relative

Il P. suggerisce che, poiche’ si sta andando verso una riduzione del carico didattico, i vincoli imposti in precedenza sui piani di studio possano in qualche modo essere rilassati. Il rappresentante degli studenti Carta e Sanna non concordano con questa posizione, trovandola scorretta nei confronti di chi attualmente sta svolgendo un piano di studi regolare. Martines suggerisce che le rigidita’ attuali vengano mantenute nel transitorio verso il nuovo ordinamento, ed eventualmente rilassate per i nuovi iscritti. Si conviene di mantenere le regole preesistenti, eventualmente suggerendo agli studenti di posporre gli esami che piu’ probabilmente potrebbero essere tolti dal piano di studi all’avvio del nuovo ordinamento.

La nuova Commissione Pratiche Studenti e Piani di Studio avra’ la seguente composizione:

Mazzarella, Martines, E. Usai, Frasconi

La riunione con gli studenti per parlare di piani di studio e nuovo manifesto viene fissata per il giorno martedi 1/12 alle ore 17.00 in Aula Magna.

 

PUNTO 5 : Organizzazione Didattica

Il P. annuncia che la Prof. Giuseppina Usai ha rinunciato alla supplenza del corso di Economia ed Organizzazione Aziendale, in quanto non retribuita con sicurezza. Si decide di portare la questione della retribuzione di questa supplenza (gia’ auspicata dal CCL di Elettronica nella riunione precedente) all’attenzione del Preside nel prossimo Consiglio di Facolta’. In tale occasione si propone di mettere in discussione anche il problema piu’ generale della retribuibilita’ delle supplenze.

Il Prof. Mura, Presidente del CCL di Ing. Chimica, ha inviato lettera a tutti i Presidenti di CCL di Ingegneria proponendo di fissare il calendario delle Sessioni di Laurea (all. 1). Il Prof. Marchesi ha gia’ preparato a nome del CCL di Ing. Elettrica, una risposta in cui sostanzialmente si concorda con l’impostazione di fondo, ma si propone di aggiungere ai cinque appelli previsti un sesto appello nel mese di dicembre. Il Consiglio concorda con questa decisione del CCL di Elettrica, e decide all’unanimita’ di sottoscrivere anche a nome del CCL di Elettronica la lettera che verra’ predisposta dal Presidente.

Il P. ricorda che e’ necessario definire il calendario degli esami di profitto per l’anno 1999, e ricorda la necessita’ di rispettare i vincoli decisi dal CCL sui periodi ammissibili. Si riapre una discussione sulla opportunita’ di mantenere i vincoli a suo tempo stabiliti, al termine della quale il Consiglio concorda all’unanimita’ le seguenti regole:

- i periodi ‘vietati’ vanno rispettati almeno per l’anno in corso, ci si riserva di analizzare i risultati ed eventualmente prendere provvedimenti per il prossimo anno accademico

- il numero di appelli minimale e’ di 8 all’anno, lasciando liberta’ al docente di aumentarne il numero nel periodo consentito

- gli 8 appelli vanno distribuiti in maniera ragionevolmente distribuita

- gli appelli comunque gia’ fissati nel corso del ’98 non vanno soppressi sulla base di queste indicazioni

Per quanto riguarda le prove di lingue, sulla base dei risultati positivi conseguiti nello scorso anno accademico, il Consiglio approva il rinnovo dell’incarico al Centro Linguistico di Ateneo. Si decide anche che per il prossimo anno accademico l’incarico e le relative spese saranno condivise con il Corso di Laurea in Ing. Elettrica, come proposto dal relativo Consiglio per voce del Prof. Marchesi.

 

PUNTO 6 : Nomina Commissioni e Segretario

Vengono nominate le seguenti Commissioni:

- Commissione Orario: Raffo (coord.) - De Natale

- Commissione Pratiche Erasmus: Sanna (coord.) - Giusto - Martines

- Commissione Prove di Lingua: Sanna (coord.) - Bonfiglio - Serri

- Commissione Nuovo Ordinamento: Mazzarella (coord.) - Giusto - Raffo - Roli - Giua - Marchesi (come coadiutore)

- Commissione Relazioni Pubbliche: Vanzi (coord.) - Roli - Sonato

- Commissione Coordinamento Didattico: Seatzu (coord.) - Massidda - Vanzi - G.Usai - E.Usai

Per quanto riguarda la segreteria del CCL, si decide di considerare tre compiti distinti:

- segretario ufficiale: sara’ un prof. di seconda fascia. Ha il compito di verificare e controfirmare il verbale, e di compiere le funzioni del Presidente in caso di urgenze durante sue eventuali assenze

- coadiutore alla verbalizzazione: sara’ un ricercatore, secondo modalita’ e turni da definire. Ha il compito di redigere il verbale durante le riunioni del Consiglio.

- funzioni di segreteria: includono archiviazione dei documenti, distribuzione di avvisi, eventuale predisposizione e fotocopiatura di materiale, etc. Per questo ruolo si pensa di richiedere il supporto di personale segretariale all’Ateneo, ed in caso di mancanza di personale adeguato, di provvedere con fondi del CCL alla retribuzione di un collaboratore esterno. Tale risorsa potrebbe essere condivisa con il CCL di Ing. Elettrica.

Si rimandano le nomine specifiche e la definizione dei criteri alla prossima riunione.

 

PUNTO 7 : Aula Informatica

L’imminente trasferimento dei matematici del biennio dovrebbe lasciare delle risorse di spazi disponibili presso il biennio. In particolare, i locali della biblioteca dovrebbero rimanere disponibili. Il P. suggerisce di sfruttare tali spazi per portare in Piazza d’Armi l’aula didattica di Informatica attualmente collocata a Monserrato.

Anche se si prevede che il trasferimento non sara’ immediato, il P. inviera’ comunque una lettera al Rettore proponendo tale trasferimento.

Frasconi propone di includere nella lettera un invito a finanziare oltre al trasferimento un incremento delle potenzialita’ dell’aula in termini di posti di lavoro, attualmente insufficienti in relazione all’elevato numero di studenti frequentanti i corsi di informatica di base.

Il CCL approva e sottolinea anche la necessita’ di disporre di personale addetto alla gestione dell’aula stessa.

 

PUNTO 8 : Varie ed Eventuali

Un gruppo di studenti del Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica ha presentato richiesta all'ERSU per ottenere un finanziamento per l'organizzazione di seminari del prof. Jespers. Avendo essi bisogno di un consenso in Consiglio di Facolta`, Raffo chiede (lettera Raaffo al Pres. CCL EO in data 16/11/98) che il nostro CCL si esprima in favore di tale richiesta essendo l'argomento dei seminari relativo alla progettazione microelettronica, ma di interesse per tutti quei settori che ne costituiscono la naturale ricaduta come telecomunicazioni e informatica. Il CCL approva all'unanimita`.

 

Escono i rappresentanti degli studenti

 

PUNTO 9 : Affidamenti e Supplenze A.A. 98/99

Il P. ricorda che nel prossimo Consiglio di Facolta’ dovra’ essere predisposta la pratica per la supplenza del Corso di "Comunicazioni Elettriche" da parte del Prof. Vernazza.

Si propongono all’approvazione del Consiglio le seguenti richieste per titolarita’ di corsi, relative ai Prof. di seconda fascia appena entrati in ruolo:

Migliaccio per il corso di "Telerilevamento e Diagnostica Elettromagnetica"

Frasconi per il corso di "Fondamenti di Informatica"

Fanni per il corso di "Elettrotecnica" per Ing. Meccanica e Chimica

Sonato per il corso di "Elettrotecnica" per Ing. Civile e Ambientale

Raffo per il corso di "Elettronica dei Sistemi Digitali"

Roli per il corso di "Calcolatori Elettronici"

Giusto per il corso di "Sistemi di Telecomunicazione"

Giua per il corso di "Automazione Industriale"

Il Consiglio, uscite le persone interessate, mette separatamente in votazione ed approva all’unanimita’ tutti gli affidamenti.

Per quanto riguarda la richiesta di titolarita’ del Prof. Bramanti per il moduli di "Analisi II" per Ing. Meccanica e Diploma di Ambiente e Territorio, il Consiglio concorda la necessita’ di ricordare al Preside in occasione del prossimo Consiglio di Facolta’ la necessita’ di coprire con titolarita’ in primo luogo gli insegnamenti obbligatori relativi ai Corsi di Laurea, ed eventualmente bandire le supplenze sui Corsi di Diploma.

 

PUNTO 10 : Piani di Attività Didattica di Docenti e Ricercatori

Il Prof. Marongiu presenta il piano di attività didattica (all. 2a): il CCL approva all’unanimità.

Il Prof. Locci presenta il piano di attività didattica (all. 2b): il CCL approva all’unanimità.

Il Dr. Ing. Armano presenta il piano di attività didattica (all. 2c): il CCL approva all’unanimità.

Il Dr. Ing Muscas presenta il piano di attività didattica (all. 2d): il CCL approva all’unanimità.

La Dr. Bonfiglio presenta il piano di attività didattica (all. 2e): il CCL approva all’unanimità.

La Dr. Spano presenta il piano di attività didattica (all. 2f): il CCL approva all’unanimità.

La Dr. Caredda presenta il piano di attività didattica (all. 2g): il CCL approva all’unanimità.

Il Dr. Ing Pilo presenta il piano di attività didattica (all. 2h): il CCL approva all’unanimità.

 

PUNTO 11 : Nulla-osta

E’ presentato per l’approvazione del CCL la seguente richiesta di nulla-osta (all. 3):

Migliaccio, per la supplenza del corso di "Telerilevamento e Diagnostica Elettromagnetica" presso la Facolta’ di Ingegneria dell’Univ. Di Napoli. La richiesta e’ approvata all’unanimita’.

 

Non essendovi altro da discutere, la seduta è tolta alle ore 19.30.

 

 

 

 

Il Segretario Il Presidente

(P. Frasconi) (M.Marchesi)