Consiglio di Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica

Verbale n° 40. Riunione del 30 gennaio 1998

 

Personale afferente ai fini del numero legale:

 

Presenti:

Vernazza, Marongiu, Locci, Martines, Massidda, Mazzarella, Sanna, Usai Gp., Vernier Pilo, Armano, Damiano, De Natale, Gatto.

Rappresentanti degli studenti:

Raffo, Didaci, Melis, Milia, Orrù, Pitzianti.

Giustificati :

Bartolini, Pala, Vanzi, Caredda, Cincotti, Giusto, Mura A.A., Bonfiglio, Roli, Usai E. .

Assenti:

Marchesoni, Arca, Fanni, Rodriguez , Usai M..

Rappresentanti degli studenti:

A., Sirca, Tocco, Vaccargiu.

 

Personale afferente ad altri CCL:

 

Presenti:

Atzei D.,Usai Gs., , Muscas C., Spano P.

 

Giustificati :

Marchesi M., Muntoni C., Vitulano S., Caputo G., Pilo F.

Assenti:

Seatzu S., Bertolino F., Salimbeni D., Sitzia C., Giua A., Serri A.

 

Ordine del Giorno

 

  1. Ratifica del verbale della seduta precedente (N° 39 del giorno 11 dicembre 1997)
  2. Comunicazioni
  3. Pratiche studenti e piani di studio
  4. Commissione proposte ripartizione tasse studenti
  5. Commissione didattica permanente: Esami di Laurea Criteri valutazione didattica
  6. Salone studente 98 (proposte)
  7. Cultori della Materia ai fini della partecipazione agli esami di profitto
  8. Verifica afferenze al CCL
  9. Varie ed eventuali
  10. Attività didattiche ricercatori di ruolo A.A. '97/'98.
  11. Attività didattiche professori di ruolo A.A. '97/'98.

 

 

Verbale della riunione

 

Constatata la presenza del numero legale alle 17.30 si apre la riunione. Presiede prof. Vernazza, svolge le mansioni di segretario prof. Mazzarella, coadiuvato nella verbalizzazione dall’ing. Damiano.

 

PUNTO 1 - Ratifica del verbale della seduta precedente (n° 39, 11/12/1997)

 

Il verbale N°39 della riunione svoltasi il giorno 11 dicembre 1997 è ratificato all’unanimità.

PUNTO 2 - Comunicazioni

 

Il Presidente comunica al Consiglio quanto segue :

 

 

 

 

 

 

 

 

Il prof. Sanna interviene portando all’attenzione del CCL il rapporto finale sull’autonomia didattica nelle Università redatto della Commissione Ministeriale guidata dal prof. Martinotti . (disponibile all’indirizzo internet http://www.murst.it/progprop/autonomi/automoni.html). Il prof. Sanna fa presente che viene richiesto da parte del Ministro un pronunciamento a riguardo da parte dei Consigli di Facoltà e di Dipartimento, che dovrà essere inviato via Internet possibilmente entro il 28 febbraio p.v.

Il Presidente comunica di non aver ricevuto alcuna comunicazione ufficiale a riguardo.

Il prof. Sanna propone di inserire tra i punti all’ordine del giorno del prossimo CCL la discussione del rapporto sull’autonomia didattica nelle Università.

 

PUNTO 3: Pratiche studenti e piani di studio.

 

Il Presidente informa che è stata trasmessa in data 22 gennaio ’98 dall’Area Dipartimentale della Didattica (Segreteria Studenti) la documentazione relativa, alle richieste di passaggio al corso di Laurea in Ingegneria Elettronica e alle domande di piano di studi personali (Rif Prot. N° 32/97 11/12/’97). Il presidente lascia la parola alla Commissione istruttoria (Mazzarella – Sanna).

Prof. Mazzarella informa a nome della Commissione istruttoria che tra i piani di studio pervenuti sono già' stati individuati un primo gruppo di 73 piani che non presentano situazioni particolari, e ne propone l'approvazione .

Il Consiglio approva all’unanimità l'elenco di cui all'allegato (ALL. 2).

La Commissione istruttoria porta all’attenzione del Consiglio la presenza di alcune situazioni particolari (anomalie nella presentazione delle domande di piano di studi) causate probabilmente da scelte, di carattere transitorio, effettuate dal CCL in passato. Per tal ragione chiede al Consiglio di definire criteri generali per l’istruzione dei piani di studio personali.

Prof. Sanna interviene a nome della Commissione istruttoria per presentare il problema relativo alla presenza contemporanea in alcuni piani di studio dei Corsi di Meccanica Razionale e Meccanica Applicata alle Macchine. Prof. Sanna ricorda al Consiglio che in passato e con carattere transitorio sono stati approvati piani di studi in cui erano presenti entrambi i corsi con l’intenzione di procedere gradatamente alla accettazione di piani di studio in cui fosse presente il solo corso di Meccanica Applicata alle Macchine.

Per tal ragione chiede al Consiglio di esprimersi a riguardo, in modo da definire un criterio definitivo per quanto concerne il problema esposto.

Dopo ampia e approfondita discussione il Consiglio delibera di non approvare più, se non fatto precedentemente, piani di studio nei quali sia presente il corso di Meccanica Razionale.

La Commissione istruttoria pone all’attenzione del Consiglio le presenza di altre situazioni analoghe, come quella relativa alle sostituzioni di Istituzioni di Economia con Economia ed Organizzazione Aziendale, e di Ingegneria del Software con altri esami a scelta. Il Consiglio suggerisce di non approvare più, se non fatto precedentemente, piani di studio nei quali sia presente il corso di Istituzioni di Economia e di non approvare la sostituzione di Ingegneria del Software con altri esami.

Dopo ampia e approfondita discussione il Consiglio delibera, viste le problematiche didattiche emerse, di demandare alla Commissione Didattica permanente il compito di fissare dei criteri generali per l’analisi dei Piani di Studio

 

PUNTO 4: Commissione proposte ripartizione tasse studenti

 

La commissione paritetica costituita dai proff. Marongiu e Vanzi e dai rappresentanti degli studenti non ha ancora completato i lavori. Il Presidente rinvia alla prossima riunione del Consiglio la discussione di questo punto, auspicando che per tale data sia disponibile una versione preliminare della proposta (criteri generali).

La prof.ssa Vernier, propone l’inserimento di un docente del Biennio nella Commissione che si occuperà della ripartizione dei fondi studenti (quando arriveranno le notizie relative alla loro disponibilità) al fine di renderla più sensibile alle problematiche del Biennio di Ingegneria. Il prof. Gianpaolo Usai ricorda che la commissione di cui lui faceva parte l’anno scorso ha mostrato un’estrema sensibilità alle problematiche del biennio soddisfacendone tutte le richieste.

Il Presidente chiede alla prof.ssa Vernier di segnalare il nominativo di un docente del biennio disponibile a far parte della Commissione per la ripartizione delle tasse studenti che sarà nominata dal CCL solo quando saranno disponibili i fondi "tasse studenti 97/98".

 

PUNTO 5: Commissione didattica permanente: Esame di Laurea-criteri di valutazione didattica

 

Il Presidente ricorda brevemente i criteri adottati attualmente per la valutazione dell’Esame di Laurea ponendo in evidenza le problematiche che si sono manifestate nell’applicazione del criterio di assegnazione dei 9 punti.

Lascia la parola a prof. Mazzarella che illustra dettagliatamente la sua proposta per la definizione del voto di laurea.

Il prof. Vernazza ringrazia il prof. Mazzarella per il contributo offerto e chiede al consiglio di esprimersi a riguardo e/o di presentare nuove proposte.

Il prof. Sanna interviene per esprimere le sue perplessità sull’applicabilità e sull’estrema rigorosità del criterio di valutazione.

Lo studente Pitzianti chiede i motivi per cui il metodo attualmente adottato debba essere modificato.

Prof. Mazzarella indica nell’elevato numero di punti assegnati in sede di Esame di Laurea una delle possibili cause di svalutazione del voto di laurea dell’ingegnere elettronico di Cagliari a livello nazionale, motivando ciò con la comune richiesta da parte dei datori di lavoro in sede di colloquio dei criteri di valutazione adottati nelle tesi di laurea.

Ing. Muscas porta all’attenzione del Consiglio i risultati di una sua personale indagine statistica che evidenziano come il criterio adottato dal CCL in Ingegneria Elettronica sia nella media nazionale.

Prof. Sanna giustifica con la recente istituzione del Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica l’elevato numero di 100 e lode assegnati sino ad adesso che hanno portato a pensare di aver creato un criterio di valutazione poco severo.

Vista l’ampia ed articolata discussione il Presidente, su indicazione del Consiglio, pone in votazione le seguenti due proposte operative:

Proposta n°1: Modificare completamente il criterio di valutazione suggerito a suo tempo alla Commissione di laurea.

Proposta n°2: Regolamentare in forma più snella esclusivamente il criterio suggerito per l’assegnazione ad una tesi di laurea di 9 punti.

 

Dopo ampia ed approfondita discussione si passa alla votazione

A maggioranza passa la proposta n° 2 di regolamentare i criteri suggeriti che consentono l’assegnazione ad una tesi di laurea di 9 punti.(4 contrari, nessun astenuto)

Il Consiglio nomina la Commissione paritetica Vernazza, Sanna , Milia per definire una proposta da presentare il prossimo CCL per l’attribuzione dei 9 punti.

 

PUNTO 6: Salone studente 98 (proposte)

 

Il Presidente ricorda l’esigua partecipazione degli studenti degli istituti superiori all’iniziativa dell’anno scorso ma reputa indispensabili ripeterla. Il Presidente rende noto di aver personalmente condotto un sondaggio presso gli altri Presidenti di CCL per ripetere l’iniziativa ottenendo parere favorevole dalla maggior parte di essi.

La prof.ssa Vernier indica nella limitata diffusione della notizia presso gli istituti superiori una delle cause principali della scarsa partecipazione studentesca al salone dello scorso anno.

Offre la sua disponibilità per la divulgazione della notizia del salone studente 98 presso i Presidi e gli studenti in occasione della prossima Olimpiade della Matematica.

 

Il Presidente ringrazia a nome del Consiglio la prof.ssa Vernier per la collaborazione.

Prof. Sanna indica nel periodo scelto una delle cause principali dell’insuccesso dell’iniziativa e pertanto propone che esso debba svolgersi prima di Pasqua. Vista l’ottimo lavoro organizzativo svolto lo scorso anno dall’ ing. Cincotti lo ripropone quale organizzatore del salone studente ‘98.

Il Presidente rende noto di aver già discusso con l’ing. Cincotti dell’organizzazione del salone ’98 registrandone la sua disponibilità. Il CCL dà quindi mandato all’unanimità all’ing. Cincotti di coordinarsi con gli altri CCL interessati all’iniziativa e di gestire la stessa.

 

PUNTO 7: Cultori della Materia ai fini della partecipazione agli esami di profitto

 

Il Presidente rende note le richieste effettuate:

 

  1. dalla prof.ssa Giuseppina Usai di procedere alla nomina della dott.ssa Ketty Nurra. (ALL. 3) quale cultore in Economia e Organizzazione Aziendale;
  2. dalla prof.ssa Stella Vernier Piro di procedere alla nomina della dott.ssa Monica Marras quale cultore in Analisi Matematica II.

 

Il Presidente informa il Consiglio di una comunicazione informale ricevuta da dott. Rodriguez (ALL. 4) con la quale informa il Consiglio di quanto deliberato nella seduta del Senato Accademico del 4/12/1997 sulla figura di Cultore della materia.

In particolare si evidenzia quanto sotto riportato:

 

 

La prof.ssa Vernier propone al Consiglio di rendere operativa tale procedura immediatamente.

Il Consiglio approva all’unanimità e indica al Preside, su segnalazione delle Prof.sse Giuseppina Usai e Stella Vernier Piro, le seguenti Commissioni per l’esame dei curricula delle Dott.sse Monica Marras e Ketty Nurra.

 

Usai Giuseppina, Corona, Siotto : Ketty Nurra

Pala , Seatzu, Vernier: Monica Marras

 

 

 

PUNTO 8: Verifica afferenze al CCL

 

Il Presidente rende noto di aver completato l’aggiornamento delle afferenze al CCL come da allegato (ALL. 5).

 

 

 

 

 

PUNTO 9: Varie ed eventuali

 

La prof.ssa Vernier segnala di aver inserito tra la lista dei libri da acquistate in biblioteca centrale alcuni testi già presenti in biblioteca, giustificadato ciò con l’elevato numero di studenti che ne richiede la consultazione

 

Il Presidente chiede all’ing. Raffo di illustrare l’orario delle lezioni del secondo semestre.

Ing. Raffo presenta l’orario preliminare riportato in allegato (ALL. 6) e ringrazia per la collaborazione tutti i docenti, invitandoli a comunicargli entro l’inizio delle lezioni la presenza di eventuali problemi.

Ing. Raffo porta all’attenzione del Consiglio il problema sorto per il collocamento del corso di Calcolo Numerico il cui docente, prof. Seatzu, ha richiesto di effettuare 6 ore settimanali.

Prof. Sanna interviene rendendo noto che in numero di ore settimanali di un corso distribuito su due semestri non dovrebbe superare le 5 ore settimanali.

Il Presidente si fa carico di segnalare il problema al prof. Seatzu e ringrazia l’ing. Raffo per il lavoro svolto e per l’impegno profuso nella stesura dell’orario.

 

Ing. Raffo segnala, con una lettera trasmessa via E-mail al Presidente in data 14 gennaio 1998, la necessità di riparare la Workstation ubicata nel laboratorio di elettronica. Ing. Raffo comunica che il costo della riparazione sarà approssimativamente di Lit. 1.600.000 IVA esclusa. Il Consiglio esprime all'unanimità parere favorevole perché il Direttore del DIEE addebiti tale spesa a carico dei fondi Ministeriali a disposizione del Corso di Laurea in Elettronica.

 

Il prof. Sanna espone il lavoro condotto dalla commissione per l’aggiornamento della brochure per il programma di scambi studenteschi internazionali (ECTS). Illustra brevemente le modifiche apportate e mette a disposizione del Consiglio una copia della brochure perché vengano segnalate eventuali correzioni e suggerimenti.

Il Presidente propone di discutere sulla struttura del Manifesto degli Studi 98/99 da inserire nella brochure dopo il mese di aprile per poter eventualmente tener conto dei risultati emersi dai concorsi in atto.

 

Il Presidente segnala la necessità di nominare la commissione per i concorsi ERASMUS. Visto buon lavoro condotto dalla commissione precedente essa viene riconfermata.

Ing. Raffo propone di fissare autonomamente e con scadenza annuale le date degli esami di laurea. Il Presidente invita l’ing. Raffo a sentire la Segreteria Studenti per valutare la possibilità pratica di attuare tale procedura.

 

Escono i rappresentanti degli studenti.

 

PUNTO 10 : Attività didattiche ricercatori di ruolo A.A. '97/'98

 

Viene presentato ed allegato (ALL. 7) il piano di attività didattica del dott. Antonio Andrea Mura.

Il Consiglio approva all'unanimità.

 

Non essendovi altro da discutere, dopo aver fissato la prossima riunione per il 27 febbraio 1998 alle ore 17.00, il Presidente chiude la riunione alle ore 19.20.

 

 

 

Il Segratario Il Presidente

(prof. G. Mazzarella) (prof. G. Vernazza)

Allegato2

 

 

MATR.

COGNOME

NOME

  1. 14380

ORTU

GIOVANNI

  • 15325
  • SARA

    GIUSEPPE

  • 15671
  • USAI

    GIAN LUCA

  • 15978
  • OGGIANO

    MAURIZIO

  • 16036
  • PALA

    ANTONIO

  • 16457
  • MURA

    GAVINO

  • 16521
  • CASULA

    STEFANO

  • 16730
  • STEFANUTTI

    ALBERTO

  • 16792
  • PUSCEDDU

    FAUSTO

  • 16868
  • PERRA

    CRISTIAN

  • 16928
  • SECCI

    GIOVANNI

  • 16979
  • SANNA

    ORNELLA

  • 16983
  • ATZORI

    EUGENIO

  • 16998
  • PISCHEDDA

    FRANCESCO

  • 17011
  • ORRÙ

    MARCO

  • 17077
  • ORRÙ

    STEFANO

  • 17118
  • RUSSU

    PIETRO

  • 17195
  • FRANCESCHETTO

    EDDY GIUSEPPE

  • 17244
  • SORO

    ENRICO MARIA

  • 17316
  • CONTINI

    LUCA

  • 17457
  • SIMBULA

    LUCA

  • 17485
  • PIRAS

    MARCO

  • 17547
  • CASCHILI

    ALESSANDRO

  • 17701
  • USAI

    BARBARA

  • 18050
  • RUVIOLI

    RAFFAELE

  • 18084
  • TOCCO

    DANIELE

  • 18092
  • SERRA

    MATTEO

  • 18097
  • PERINO

    ANTONIO

  • 18151
  • SCANU

    MARIA GIUSEPPINA

  • 18221
  • SOLE

    ANDREA

  • 18268
  • FARRIS

    SIMONA

  • 18297
  • CASU

    VINCENZO

  • 18688
  • PIRODDI

    ROBERTA

  • 18791
  • MUNTONI

    PIERLUIGI

  • 18878
  • PITZALIS

    CRISTIAN

  • 18884
  • GHIANI

    ROBERTO

  • 18886
  • PARETTA

    ALESSANDRO

  • 18889
  • MAXIA

    PAOLO

  • 18969
  • FOIS

    GIOVANNI SALVATORE

  • 19580
  • CHERCHI

    GIANCARLO

  • 19603
  • FILIGHEDDU

    LUCA

  • 19653
  • PERGOLA

    LUCA

  • 19752
  • CAU

    STEFANO

  • 19805
  • CORONA

    STEFANO

  • 19830
  • MARROCU

    ADRIANO

  • 19847
  • ARESU

    STEFANO

  • 19894
  • VACCA

    GIACOMO

  • 19964
  • ATZERI

    CLAUDIO

  • 20384
  • LEDDA

    DAVIDE

  • 20392
  • SECCI

    CHRISTIAN

  • 20522
  • IBBA

    EMILIA GIUSEPPINA

  • 21083
  • PORTAS

    EMANUELE

  • 21088
  • CONTU

    VINCENZO

  • 21105
  • CASU

    FABIO

  • 21197
  • SCIOLA

    DAVIDE

  • 21211
  • QUARESIMA

    ROBERTA

  • 21217
  • ASUNIS

    GUALTIERO

  • 21225
  • FIORIN

    LEANDRO

  • 21346
  • PINTORE

    PIERANGELO

  • 21580
  • USALA

    LUCA

  • 21694
  • CORBEDDU

    ANGELICA

  • 21772
  • FARCI

    CRISTIAN

  • 21976
  • SANNA

    MARCO

  • 22076
  • PODDA

    GABRIELE

  • 22177
  • GIRAU

    GIUSEPPE

  • 22179
  • GIRAU

    ROBERTO

  • 22599
  • CARTA

    CARLO

  • 22656
  • STANGONI

    LUCA

  • 22661
  • PULIX

    EMANUELA

  • 22693
  • DEIDDA

    PIERLUIGI

  • 22741
  • FANARI

    STEFANO

  • 22747
  • MASCIA

    GIANLUIGI

  • 23016
  • SERRA

    MASSIMILIANO

     

    1. 14500

    DAMASCO

    STEFANO

  • 15183
  • MURA

    SERGIO

  • 16331
  • CADEDDU

    MAURIZIO

  • 16372
  • VACCARGIU

    MONICA

  • 16945
  • PITTAU

    MASSIMO

  • 17044
  • LAI

    CRISTIAN

  • 17171
  • CUCCURU

    GIANMAURO

  • 17535
  • BARROCU

    NICOLA

  • 18154
  • SANNA

    STEFANO

  • 18293
  • PALMAS

    CORRADO

  • 18313
  • PANI

    CARLO

  • 18411
  • PUDDU

    ERNESTO

  • 18535
  • CAMBA

    ROBERTO

  • 18672
  • SITZIA

    DANIELA

  • 18873
  • MARINELLI

    LARA

  • 18880
  • GESSA

    ROBERTO

  • 18910
  • CAO

    MAURIZIO

  • 18980
  • LAI

    FABRIZIO

  • 19353
  • MILESI

    CARLO

  • 19621
  • MOI

    SALVATORE

  • 19725
  • CASTANGIA

    THOMAS

  • 19960
  • RUNDEDDU

    VITTORIO

  • 21014
  • PALMAS

    ANGELO

  • 21019
  • CHERUBINI

    DAVIDE

  • 21764
  • ORRO

    ALESSANDRO

  • 23364
  • SCANO

    FRANCESCO

  • 23421
  • MARCIA

    MARTA