Consiglio di Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica

 

Verbale n. 36 Riunione del 4 Settembre 1997

 

Personale universitario afferente al CCL:

Presenti: Vernazza, Marchesi, Marongiu, Locci, Martines, Mazzarella, Pala, Sanna, Vanzi, Vernier, Armano, Caredda, Fanni, Spano, Bonfiglio, Damiano, De Natale, Pilo, Raffo, Roli, Serri, E.Usai.

Supplenti : Atzei

Giustificati: Cincotti, Giusto, Martinelli, Serpico, G.Usai

Assenti: Bartolini, Marchesoni, Bertolino, Usai M.

Rappresentanti degli studenti:

Presenti: Didaci, Melis, Milia, Orru'

Assenti: Pitzianti, Sirca, Tocco, Vaccargiu

 

Ordine del giorno

  1. Ratifica del verbale della seduta precedente (n. 35 del 2.07.97)
  2. Comunicazioni
  3. Proposte per utilizzo residuo tasse studenti
  4. Tutori non esperti
  5. Orario lezioni (I semestre 97/98)
  6. Pratiche studenti e programmi SOCRATES
  7. Commissione didattica permanente
  8. Varie ed eventuali
  9. Proposte conferimento supplenze
  10. Nulla Osta insegnamento fuori sede

 

Dopo il punto 8. escono i rappresentanti degli studenti

 

Verbale della riunione

Constata la presenza del numero legale la riunione si apre alle ore 17.15. Presiede Vernazza, svolge le mansioni di segretario Mazzarella coadiuvato nella verbalizzazione da Pilo.

 

Il Presidente ricorda la figura del collega Prof. Ing. Francesco Mocci e chiede che il CCLIEo osservi un minuto di silenzio in sua memoria.

La riunione riprende al termine del minuto di raccoglimento.

 

  1. Ratifica del verbale della seduta precedente (n. 35 del 2/7/97):

viene approvato all’unanimità'.

 

 

2 Comunicazioni

Il Presidente comunica che il giorno 15/9/97 si terrà una Riunione della Commissione di Coordinamento della Facoltà avente all’ordine del giorno la discussione sulla assegnazione di posti di ricercatore assegnati alla Facoltà di Ingegneria.

Il Presidente ricorda che il CCLIEo si era espresso precedentemente riconoscendo la priorità della richiesta avanzata dal settore K02 (campi elettromagnetici), e che tale delibera è ancora valida.

Il Presidente comunica inoltre che il giorno 15/9/97 non potrà essere presente in sede in quanto impegnato con la Riunione Nazionale dei Ricercatori di Telecomunicazioni e chiede al CCLIEo di autorizzare il Prof. Giuseppe Mazzarella a sostituirlo nella predetta riunione.

Il CCLIEo approva all’unanimità.

Il Presidente da inoltre notizia delle seguenti comunicazioni pervenutegli ed allegate al presente verbale:

Il Presidente inoltre ricorda le attività in atto per la pubblicizzazione del Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica ed in particolare ricorda che il giorno 11/10/97 alle ore 17.00 in aula magna si terrà l’incontro con gli studenti iscritti al primo anno.

La Prof.ssa Vernier offre la sua disponibilità per coadiuvare il Presidente nell’attività di presentazione del Corso di laurea.

Il Presidente ricorda che il 31/10/97 si conclude il suo triennio di presidenza, sarà pertanto necessario che il Decano del CCLIEo indica le elezioni per il nuovo Presidente del CCLIEo.

 

3. Proposte per utilizzo residuo tasse studenti:

Il Presidente ricorda che devono essere ripartiti i fondi residui delle tasse degli studenti relative all’A.A. 1996/97. A tal proposito il Presidente ringrazia la commissione costituita dai proff. I. Marongiu e M. Vanzi e dagli studenti S. Didaci e S. Orrù per il prezioso lavoro svolto ed invita i componenti ad illustrare le risultanze a cui sono giunti.

Il prof. Vanzi espone i criteri che la commissione si è data, elenca le richieste pervenute alla commissione ed allega il verbale della riunione della commissione (all. 1). Con riferimento alla richiesta avanzata dalla prof.ssa Vernier per la retribuzione delle attività seminariali svolte dalla dott.ssa Marras nell’ambito del corso di Analisi II, la commissione invita il CCLIEo ad esprimersi sui seguenti quesiti:

 

  1. è possibile utilizzare i fondi delle tasse degli studenti per il pagamento di attività seminariali;
  2. tali attività seminariali possono essere affidate senza alcun avviso pubblico di selezione.

 

Il Presidente informa che è possibile impiegare fondi delle tasse degli studenti per il pagamento di attività consentite dalla legge quali sono appunto quelle seminariali; la scelta della persona a cui affidare tali attività è di sola competenza del docente titolare del corso.

Il Presidente ritiene comunque opportuno che il Consiglio si esprima prioritariamente sulla richiesta della prof.ssa Vernier. A tal proposito il Presidente esprime apprezzamento per l’attività svolta dalla dott.ssa Marras sulla base dei risultati documentati dai miglioramenti negli esiti delle prove d’esame, tuttavia auspica che in futuro il CCL non si trovi nella necessità di dovere sanare situazioni pregresse. In ogni caso il Presidente propone che, tenuto conto delle attività comunque svolte dalla dott.ssa Marras, il CCL riconosca un compenso.

La prof.ssa Vernier sottolinea la straordinarietà della situazione verificatasi nell’A.A. 96/97 durante il quale le lezioni si sono tenute a Monserrato. Il prof. Marongiu si dichiara d’accordo con il Presidente e ricorda che la dott.ssa Marras ha sostenuto delle spese per recarsi a svolgere i suoi seminari presso la sede di Monserrato. Il prof. Vanzi ribadisce il giudizio positivo sulla prestazione ma pensa che debba essere riconosciuto il carattere di eccezionalità a tutti coloro che prestano attività didattica a titolo gratuito; in ogni caso non ritiene che i fondi delle tasse degli studenti debbano essere usati in tal modo. La prof.ssa Vernier rimarca le maggiori difficoltà dei corsi del biennio e chiede che il CCL abbia una maggiore attenzione nei confronti degli studenti dei primi due anni. Il Presidente ritiene che il CCL abbia già dimostrato in varie occasioni attenzione per le esigenze degli studenti dei primi anni. Il prof. Sanna si dichiara contrario all’utilizzo dei fondi studenti per il pagamento di attività seminariali a meno che queste non siano preventivamente approvate dal CCL, nello specifico, tenuto conto di considerazioni di carattere umano, si dice favorevole al pagamento della retribuzione dovuta alla dott.ssa Marras.

Su proposta del Presidente il CCL delibera a maggioranza (3 astenuti, 24 favorevoli) che in futuro non sia possibile fissare attività di tipo seminariali senza il previo accordo del CCL.

Il presidente mette ai voti la proposta della prof.ssa Vernier concernente la retribuzione della dott.ssa Marras.

Favorevoli: 13;

Astenuti : 9;

Contrari: 5;

La proposta non è approvata .

Il Presidente riporta l’elenco di priorità elaborato dalla commissione per la ripartizione dei fondi

N.

Proposta

Importo

Proponenti

1

Acquisto software

6.128.000

ing. E. Usai

2

Acquisto PC

2.766.512

prof. N. Locci

3

Acquisto PC

3.000.000 circa

dott.sse. C. Caredda, M. Pala e P. Spano

4

Acquisto software

6.900.000 + IVA

prof. B Serpico e Dr. F. de Natale

5

Acquisto scheda GPIB

1.380.000 + IVA

ing. A. Damiano

6

Acquisto PC

3.000.000 (circa)

prof. M. Marchesi

7

Acquisto PC

6.000.000 (circa)

ing. F. Roli

Il prof. Marchesi e l’ing. Fanni contestano la graduatoria prodotta perché basata su criteri che dovevano essere noti prima che le richieste fossero presentate. Il prof. Mazzarella ribadisce che i criteri generali sono stati stabiliti nel precedente CCL in modo chiaro all’atto della designazione della commissione per la ripartizione dei fondi. Il prof. Marongiu ribadisce che il criterio di trasversalità è stato imposto dal precedente CCL e rileva la necessità della commissione di darsi dei criteri che permettano la formulazione di un elenco di priorità tra le proposte. Il rappresentante degli studenti Didaci sottolinea l’importanza e la novità del lavoro svolto dalla commissione. Il prof. Marchesi ribadisce il suo apprezzamento per il lavoro svolto dalla commissione, si dichiara d’accordo sui vincoli di trasversalità, ma avrebbe considerato tra i vincoli anche l’entità della spesa. In ogni caso esprime la richiesta che le proposte dal punto 4 in poi debbano essere considerate degli anticipi sui fondi provenienti dalle tasse studenti per l’A.A. 97/98. L’ing. E. Usai illustra la proposta per l’acquisto del software Matlab soffermandosi sulle modalità della licenza per la duplicazione nei diversi calcolatori del DIEE. Il prof. Marongiu si dichiara d’accordo con la richiesta del prof. Marchesi. Il Presidente ricorda che la commissione (nominata a suo tempo) per la ripartizione dei fondi sta sviluppando criteri di validità generale per la ripartizione dei fondi studenti. Il prof. Vanzi chiede che le dott.sse Caredda, Spano e Pala si impegnino affinché il PC da loro richiesto sia effettivamente utilizzato secondo quanto proposto dalla commissione. La dott.ssa Caredda descrive brevemente l’uso che intende fare del PC richiesto e fornisce ampie garanzie circa la fruibilità dello stesso da parte degli studenti.

Il Presidente prende atto delle garanzie fornite al CCL dalla dott.ssa Caredda.

L’ing. Fanni fa osservare che l’approvazione della graduatoria stilata dalla commissione non significa l’automatica approvazione dei criteri da essa adottati.

Il Presidente propone di mettere ai voti singolarmente le prime tre proposte dell’elenco formulato dalla commissione.

La proposta dell’ing. E. Usai è approvata all’unanimità;

La proposta del prof. Locci è approvata a maggioranza (1 astenuto, 26 favorevoli);

La proposta della dott.ssa Caredda è approvata a maggioranza (2 astenuti, 25 favorevoli).

Il Presidente invita i rimanenti quattro proponenti ad illustrare le rispettive proposte.

L’ing. De Natale illustra la proposta del prof. Serpico:

si tratta di software per la simulazioni di reti di TLC, il costo è elevato ma è in linea con quello di altri pacchetti aventi simili caratteristiche. E’ dedicato agli allievi del corso di Reti di TLC (circa 45) e permette lo svolgimento della necessaria attività esercitativa.

A tal proposito il Presidente in qualità di responsabile del settore TLC rimarca che questo software è attualmente impiegato presso altre sede per lo sviluppo di esercitazioni.

L’ing. Damiano illustra la necessità del laboratorio in cui opera di dotarsi di una scheda di acquisizione dati GPIB per l’interfacciamento dei PC con diversi strumenti di misura, garantendo quindi la multiutenza. Il prof. Marchesi motiva la richiesta di acquisto di un nuovo PC per il laboratorio di Circuiti ed Algoritmi per il Trattamento dei Segnali con la necessità di aumentare il numero di calcolatori rispetto a quello attuale, che è da ritenersi insufficiente. Gli studenti che fruiranno di tale calcolatore sono principalmente quelli del corso di Teoria delle Reti, circa 15, e quelli del corso di nuova attivazione C.A.T.S. (Circuiti ed Algoritmi per il Trattamento dei Segnali). L’ing. Roli esprime il proprio rammarico nel vedere che la sua proposta per l’acquisto di un PC multimediale destinato allo sviluppo di esercitazioni basate sulle tecniche della programmazione ad oggetti si trovi ad occupare l’ultima posizione nella graduatoria stilata dalla commissione, nonostante la richiesta sembri avere i requisiti di centralità, di multiutenza, di sopravvivenza, dato il forte sovraffollamento del laboratorio INFOCOM, e di trasversalità date le forti ricadute che le tecniche dell’ingegneria del software hanno sulle discipline del Corso di Laurea. Inoltre questa risorsa è destinata ad un ampio numero di studenti essendo il corso fondamentale.

Dopo ampia discussione il Presidente pone ai voti la seguente delibera:

"Il CCLIEo invita la commissione per la ripartizione dei fondi delle tasse degli studenti a tenere in considerazione i finanziamenti erogati in precedenza ai diversi laboratori"

Il CCLIEo approva all’unanimità.

Il Presidente pone ai voti la seguente delibera:

"L’ammontare dei fondi erogato relativamente ai punti 4-7 della graduatoria stilata dalla commissione per la ripartizione dei fondi (circa 12.000.000) deve essere considerata una erogazione anticipata sul totale dei fondi disponibili per l’A.A. 97/98"

Il CCLIEo approva all’unanimità.

Il prof. Mazzarella sottolinea che il numero di studenti del corso di Ingegneria del Software automaticamente farebbe assumere alla richiesta dell’ing. Roli la priorità massima ma, tenuto conto che il corso è tenuto nel secondo semestre, probabilmente è lecito rinviare l’acquisto di qualche mese. Il Presidente invita l’ing. Armano, titolare del corso di Ingegneria del Software, ad esprimere la propria opinione al riguardo. L’ing. Armano esprime la necessità che il PC sia acquistato prima dell’inizio dei corsi del II semestre.

Sentite le esigenze del Docente il CCL delibera di rinviare l’acquisto del PC richiesto dall’ing. Roli. Il CCL esprime apprezzamento per la disponibilità dimostrata dall’ing. Armano e ribadisce che le esigenze del corso di Ingegneria del Software verranno tenute in debita considerazione al momento opportuno. Il Presidente mette in votazione l’elenco delle proposte secondo la graduatoria formulata dalla commissione.

Il CCL approva a maggioranza l’elenco delle priorità (3 astenuti, 24 favorevoli).

Il prof. Vanzi dichiara di rimettere il mandato ricevuto dal CCL qualora non sia accettata in modo unanime l’applicazione di criteri estremamente differenziati. Il prof. Marchesi rinnova il proprio apprezzamento per il lavoro svolto dalla commissione e sottolinea l’importanza di mantenere un certo bilanciamento nella distribuzione dei fondi alle diverse unità afferenti al CCL. Il prof. Mazzarella ribadisce che tra i criteri per la ripartizione dei fondi deve essere considerato anche il numero degli studenti che frequentano i diversi laboratori.

Il Presidente rinnova la sua fiducia nell’operato della commissione e la invita a continuare nell’opera intrapresa per suggerire criteri generali di ripartizione dei fondi.

 

4. Tutori non esperti

Il Presidente comunica che non vi è alcuna novità al riguardo.

 

5. Orario lezioni (I semestre 97/98)

Il Presidente ringrazia l’ing. Raffo per essersi occupato della stesura dell’orario delle lezioni relativamente all’A.A. 97/98. L’ing. Raffo illustra i criteri seguiti nella stesura dell’orario e fornisce al Consiglio copia della bozza (all. 2).

Il Presidente in considerazione del fatto che l‘intero corso di laurea deve svolgere almeno 3000 ore di attività didattica su 5 anni (ovvero 600 ore all’anno), ricorda che i corsi del biennio devono avere una durata non inferiore alle 120 ore e quelli del triennio non inferiore alle 100. Nel orario proposto i corsi del biennio hanno una durata di 130 ore e quelli del triennio di 104 ore.

Il CCL approva all’unanimità l’orario nella forma prodotta dall’ing. Raffo. Il CCL invita il Preside a destinare le risorse per consentire lo svolgimento delle lezioni dal 29 settembre p.v.

 

6. Pratiche studenti e programmi SOCRATES

Il Presidente ricorda che eventuali nuove collaborazioni attivate con Università Estere devono essere tempestivamente comunicate al prof. Sanna.

 

7. Commissione didattica permanente

Si aggiorna alla prossima seduta di CCL.

 

8. Varie ed eventuali

La Commissione per la prossima sessione degli Esami di Laurea sarà formata da: Vernazza, Caredda, Pala, Giusto, Damiano, Locci, Serri, Martines, Armano, Cincotti, G. Usai. Viene prevista la data del 13 ottobre p.v. alle ore 17,00 (da confermare).

 

Escono i rappresentanti degli studenti.

 

 

9. Proposte conferimento supplenze

La supplenza del corso di Economia ed Organizzazione Aziendale è stato erroneamente bandita su base annuale, mentre nel manifesto 97/98 il corso è stato previsto su base semestrale (I semestre). Il CCL da mandato al Presidente di richiedere la modifica del bando da annuale a semestrale. Il CCL all’unanimità chiede la supplenza retribuita per tale corso, in considerazione dell’elevato numero di studenti frequentanti e il fatto che il corso è obbligatorio al II anno.

Il Presidente informa che ha ricevuto le seguenti domande di affidamento a titolo gratuito (all. 3):

Sitzia Carlo (Meccanica applicata alle macchine, gratuita), Marchesoni Mario (Modellistica dei sistemi elettromeccanici, gratuita), Mazzarella Giuseppe (Microonde, gratuita), Damiano Alfonso (Macchine Elettriche, gratuita), Giusto Daniele (Reti di Telecomunicazione e Teoria e Tecniche del Riconocimento, gratuite), Caredda Carla (Analisi matematica I, retribuita), Muntoni Carlo (Fisica I, retribuita), Armano Giuliano (Fondamenti di informatica, retribuita). Il Consiglio, usciti gli interessati, vota singolarmente ogni domanda di supplenza o affidamento e ne propone all’unanimità il conferimento ai richiedenti.

 

10. Nulla Osta insegnamento fuori sede

Il Presidente informa che ha ricevuto le seguenti domande di nulla osta insegnamento fuori sede (all. 4):

Bartolini Giorgio (Controllo dei processi, Università di Genova), Marchesi Michele (Elettrotecnica II, Diploma di Ingegneria Elettronica, Università di Genova), Marchesoni Mario (Sensori ed attuatori elettrici, Facoltà di Ingegneria, Università di Genova), Vernazza Gianni (Comunicazioni Elettriche, Università di Genova). Il Consiglio, usciti gli interessati, vota singolarmente ogni domanda di supplenza o affidamento e concede all’unanimità il nulla osta ai richiedenti, fatte salve le esigenze didattiche della Facoltà

 

Non essendovi altro da discutere, il Presidente dichiara terminata la seduta.

 

Il Segretario Il Presidente

(G. Mazzarella) (G. Vernazza)