Consiglio di Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica

Verbale n.32 Riunione del 13 Marzo 1997

 

 

Risultano presenti i seguenti componenti del Consiglio: Vernazza, Arca, Locci, Martines, Massidda, Mazzarella, Muntoni, Sanna, Usai, Caredda, Fanni, Spano, Armano, Bonfiglio, Cincotti, Damiano, Giusto, Pilo, Raffo, Roli, Usai E., Usai M., Milia.

 

Sono assenti giustificati i seguenti componenti del Consiglio: Bartolini, Marchesi, Marchesoni, Marongiu, Pala, Vanzi, Vernier, Mura, Rodriguez, DeNatale, Didaci, Melis, Orru`.

 

Risultano assenti i seguenti componenti del Consiglio: Bertolino, Sitzia, Pitzianti, Sirca, Tocco, Vaccargiu

 

Ordine del giorno

 

1 - Ratifica del verbale della seduta precedente (13 febbraio 1997)

2 - Comunicazioni

3 - Commissione Esami di Laurea (16.04.97) e proposte nominativi Commissione Esami di Stato

4 - Piani di studio e pratiche studenti

5 - Aula di Informatica (aggiornamento)

6 - Manifesto a.a. 97-98

7 - Calendario degli esami

8 - Organizzazione didattica (semestri biennio)

9 - Commissione didattica permanente: a) orientamento studenti, b) guida allo studente

10 - Commissione criteri ripartizione tasse studenti

11 - Tutori non esperti

12 - Varie ed eventuali

13 - Conferimento supplenze (secondo semestre)

14 - Piani attivita’ didattica

15 - Conferma in ruolo ricercatori

 

Verbale della riunione

Constatato il numero legale alle 17.20 si apre la riunione, Presidente Vernazza e Segretario Mazzarella coadiuvato nella verbalizzazione da Raffo.

 

1 - Ratifica del verbale della seduta precedente (13 febbraio 1997)

Rettifica riguardo alle domande di trasferimento:

G.CARTA-E’ iscritto con riserva al terzo anno del corso di laurea in Ing.Elettronica con approvazione del piano di studi presentato con la convalida degli esami: Analisi Mat. 1, Chimica, Fisica 1, Fond. Informatica, Economia e Organizzazione Aziendale.

Il verbale viene approvato all’unanimita’ dopo tale rettifica.

 

2 - Comunicazioni

Il Presidente elenca le seguenti comunicazioni (disponibili per consultazione presso la presidenza del CCL):

-Convocazione della riunione della Commissione di coordinamento dei Presidenti dei Consigli di Corso di Studio per il giorno 21 marzo (Fac. Ing. prot 112/97 del 10-03-97).

-Commissione esami di profitto-parere del CUN: si ritiene che i Senati Accademici possano deliberare la validita` di commissioni d’esame composte da due soli commissari (Area Ricerca Scientifica e Relazioni Internazionali- prot. 413 del 5-3-97).

-Verbale della riunione commissione d’area scienze matematiche (lettera Prof. Seatzu-Dip Matematica protocollo 24/97 del 17-2-97).

-Nota del prof. Racugno (Dip. Matematica prot. 32/97 del 3-3-97) in cui si fa notare che esiste estrema differenza tra i programmi dei corsi di Statistica 2, Statistica Economica e Metodi probabilistici, statistici e processi stocastici.

- Programma del corso di Geometria (Prof. Arca, Dip. Matematica prot. 35/97 del 4-3-97).

-Fax dall’Area Dipartimentale del Personale (prot. Fac. Ing. 5-3-97): il 20 marzo ci saranno le elezioni delle commissioni per il concorso di seconda fascia.

-Il 16 maggio si terra’ una conferenza da parte della Dr. Fabiola Mascardi, funzionario della Comunita’ Europea sulla liberalizzazione delle telecomunicazioni in Europa.

-Documentazione su Socrates dal Settore Relazioni Estere (prot. 39/SRE/RIS del 18-02-97). A tale proposito e` stata inviata documentazione sul nostro corso di studi (prot. DIEE 88/97 del 12-3-97). Si ricorda che il referente del nostro Consiglio per tali iniziative e` il Prof. Saverio Sanna.

-Il numero di iscritti complessivi in elettronica sono 1453 di cui 315 nuove immatricolazioni (Area Relazioni con Pubblico e Statistica prot. 785 del 7-03-97).

-Orario della biblioteca di Monserrato per il servizio prestiti e consultazione: da lunedi` a venerdi` 9-13, martedi` e giovedi` 15.30-18.30 (dalla Dr. Congiu del 06-03-97).

-Conferenza: Europa informatica in Italia- 21-22 marzo, Cagliari- Aula Magna Facolta` di Scienze politiche (organizzatore il Prof. G. Duni).

-Il centro linguistico di Ateneo conferma la disponibilita` a collaborare per l’accertamento della conoscenza della lingua inglese (Centro linguistico d’Ateneo prot. 18/97 del 18-02-97).

 

Sanna riferisce sull’esito della prova di inglese del 19 febbraio 1997: su 58 studenti, 41 hanno superato la prova.

 

3 - Commissione Esami di Laurea (16.04.97) e proposte nominativi Commissione Esami di Stato

Il giorno 16 aprile alle ore 15.30 si terra` una sessione di laurea. Viene nominata la seguente commissione: Arca, Armano, Caredda, Cincotti, Fanni, Locci, Marongiu, Martines, Sanna, Vanzi, Vernazza.

Il giorno 2 maggio e 27 novembre si terranno Esami di Stato. Vengono proposti i seguenti nominativi: Bonfiglio, Mazzarella.

 

4 - Piani di studio e pratiche studenti

Vengono approvati i piani di studio di cui all’allegato 1 e 2.

Vengono approvate le domande di trasferimento di cui all’allegato 3.

Si decide che i piani di studio e le domande non ancora concluse per impossibilita’ di contattare lo studente saranno comunque portate in discussione nella prossima riunione del CCL.

Lo studente G.Bosu (mat. 24136) con titolo di Diploma in Ing. Elettronica conseguito presso l’Universita` di Pisa ha chiesto iscrizione al corso di laurea; la commissione didattica permanente in base alla delibera approvata il 13 febbraio 1997, propone un Manifesto di studi ad hoc. Viene inoltre proposta la convalida dell’esame di Analisi Matematica 2 gia` sostenuto per il Corso di Laurea in Ing. Elettronica della Universita` di Pisa. Pertanto complessivamente per il passaggio al Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica dello studente Bosu si propone il Manifesto integrato con la relativa convalida degli esami gia` sostenuti (allegato 4). Il Consiglio approva all’unanimita`.

Sanna presenta il caso dello studente Gerbino Davide (mat. 19779) che ha superato la prova di lingua francese nell’anno accademico 1995-96. Il CCL dopo discussione ritiene di dovere considerare valide tutte le prove di conoscenza di lingua non inglese superate entro l’anno 1995-96 mentre ribadisce all’unanimita` che a partire dalla prima sessione dell’anno accademico 96-97 solo la prova di lingua inglese puo` essere considerata accettabile per gli studenti in ingegneria elettronica, come deliberato in data 16-6-96 (verbale 21).

 

5 - Aula di Informatica (aggiornamento)

In base alla nuova normativa non si possono trasferire fondi al dipartimento se non viene speso prima l’80% della disponibilta` di cassa di inizio d’anno, quindi la spesa deve essere fatta direttamente dall’Ateneo. Siamo in attesa di ricevere offerte, si prevede pertanto che l’aula informatica sara’ disponibile di fatto solo il prossimo anno; per l’anno in corso si potranno utilizzare le risorse della Provincia di Cagliari, IBM, Tecso, CRS4 che hanno dato la propria disponibilita`. Vitulano e Armano si faranno carico di rendere operativa questa possibilita` per le esercitazioni di Fondamenti di Informatica.

 

6 - Manifesto a.a. 97-98

Viene proposta l’attivazione del corso:

Circuti ed algoritmi per il trattamento dei segnali - (Gruppo I17X-Elettrotecnica).

Tale corso viene illustrato da Cincotti (allegato 5). Il Consiglio verificata la possibilita’ di copertura approva all’unanimita` la sua attivazione come corso a scelta.

La struttura del Manifesto del 1996-97 si ritiene ancora fondamentalmente valida, si introducono pero` gli orientamenti per agevolare la scelta dello studente nei piani di studio indicando alcuni insegnamenti a scelta coordinati tra loro. In particolare, per l’anno 1997-98, vengono proposti i seguenti orientamenti: Microelettronica, Telecomunicazioni, Circuti ed algoritmi per il trattamento dei segnali. Per ogni orientamento sono indicati tre corsi consigliati allo studente come esami a scelta:

Orientamento Microelettronica:

Con questo orientamento si vuole dare una solida introduzione alla conoscenza dei principi fisici, dei metodi di progetto, delle tecnologie di fabbricazione e delle strategie di prova dei dispositivi e dei circuiti integrati a semiconduttore con cui si realizzano tutti i moderni sistemi elettronici. La conoscenza della Microelettronica e` oggi indispensabile a una vasta cerchia di professionisti operanti non solo nell’area specifica della costruzione dei circuiti integrati ma anche in quella piu` ampia dei sistemi sia per l’importanza sempre maggiore che vi assumono i microcircuiti sia in relazione ai fondamentali problemi inerenti la verifica delle prestazioni e l’affidabilita`. A questo scopo ai corsi di Microelettronica e di Microonde si affianca il corso di Reti di Telecomunicazioni che individua uno dei campi di applicazione in cui la microelettronica gioca un ruolo fondamentale.

Corsi a scelta: Microelettronica, Microonde, Reti di Telecomunicazioni.

Orientamento Telecomunicazioni:

Si intende formare un ingegnere con una sicura conoscenza della teoria delle comunicazioni, dei segnali e del loro trattamento, dei sistemi di telecomunicazione e informatici, delle tecnologie e delle apparecchiature elettroniche, ma anche con la conoscenza delle piu` avanzate tecniche per il riconoscimento. Verra` data una conoscenza orientata alle reti, alla loro ottimizzazione ai servizi telematici e alla commutazione per quegli studenti che intendano operare nel campo della distribuzione dell’informazione. Verranno anche estese le conoscenze orientate all’elettromagnetismo ed alle sue applicazioni, alla trasmisisone radio ottica, ai metodi di estrazione dei segnali dai disturbi per quegli studenti che desiderano operare nel campo della trasmissione.

Corsi a scelta: Microonde, Reti di Telecomunicazioni, Teoria e Tecniche del Riconoscimento.

Circuiti ed algoritmi per il trattamento dei segnali:

L'orientamento proposto intende formare una figura caratterizzata da competenze nella sintesi di circuiti, in generale non lineari, e di algoritmi innovativi per il trattamento dei segnali. La base formativa viene sviluppata nel corso degli insegnamenti di Teoria delle reti e Circuiti ed algoritmi per il trattamento dei segnali dove entrambi gli aspetti sono trattati. In questi corsi, particolare attenzione viene prestata a sintesi di circuiti lineari e non-lineari, reti neurali, reti neurali cellulari, problematiche di progetto con complessita' combinatoriale ed algoritmi di ottimizzazione, metodiche informatiche innovative. Il terzo corso, a scelta tra 3 esami, focalizza invece l'attenzione su una particolare tematica, cosi' sintetizabile: elaborazione dei segnali (Teoria e Tecniche del Riconoscimento), circuiti integrati (Microelettronica), algoritmi con complessita' combinatoriale e ottimizzazione (Ricerca Operativa). La struttura proposta sottolinea la stretta correlazione che differenti settori mostrano su questi temi mettendo in luce le potenzialita' formative.

Corsi a scelta:Teoria delle reti elettriche, Circuiti e algoritmi per il trattamento dei segnali, il terzo corso puo’ essere scelto tra tre: Teoria e Tecniche del Riconoscimento, Microelettronica e Ricerca Operativa.

 

Viene approvata all’unanimita` l’attivazione di questi tre orientamenti, ferma restando la possibilita` per gli studenti di presentare piani di studio con aggregazioni diverse degli esami a scelta.

Arca chiede che per uniformita’ con il contenuto e in accordo con quello che avviene in diverse altre Universita` italiane, si dovrebbe cambiare la denominazione del corso di Geometria in Geometria e Algebra. Il CCL approva all’unanimita`.

Martines fa notare che qualora si concludessero rapidamente (entro novembre 1997) i concorsi per professore associato, con nuove risorse potrebbero essere attivati nuovi corsi da inserire eventualmente negli orientamenti.

Indirizzo automatica- il CUN chiede che venga giustificata l’esistenza degli indirizzi dal punto di vista della caratterizzazione della figura professionale. La giustificazione dell’ indirizzo attivato (controlli automatici) e` in allegato (allegato 6).

 

7 - Calendario degli esami

Mazzarella propone che, in attivazione di una delibera precedente, durante il periodo 27 ottobre- 31 dicembre 1997 e 23 marzo-31 maggio 1998 gli studenti iscritti in corso non possano sostenere esami. Dopo ampia discussione si decide di valutare questa ipotesi solo dopo che verra` definita la organizzazione didattica (semestri). Si invitano comunque i docenti a preparare il calendario degli esami fino a settembre 97 incluso per portarlo in approvazione nel prossimo CCL.

 

8 - Organizzazione didattica (semestri biennio)

Si riaffronta il problema della semestralizzazione globale del corso di laurea.

Muntoni avanza perplessita` sul sistema a semestri dal punto di vista didattico.

Dopo ampia discussione si delibera all’unanimita` di organizzare anche il biennio su base semestrale con inizio il 29 settembre 1997. Il Consiglio allo scopo di bilanciare tra primo e secondo semestre il carico didattico per gli studenti, e in fase di prima applicazione, ritiene comunque opportuno mantenere al primo e secondo anno un corso annuale calendarizzato. In particolare si indicano le seguenti ripartizioni dei corsi:

Primo anno: Analisi Matematica 1 (primo semestre), Fondamenti Informatica (primo semestre), Chimica (secondo semestre), Geometria e algebra (secondo semestre), Fisica Generale 1 (calendarizzato annuale),

Secondo anno: Analisi Matematica 2 (primo semestre), Economia ed origanizzazione aziendale (primo semestre), Calcolatori Elettronici (secondo semestre), Fisica Generale 2 (secondo semestre), Meccanica applicata alle macchine (calendarizzato annuale).

Si decide inoltre di completare la semestralizzazione degli anni successivi con Elettrotecnica (primo semestre), Analisi dei Sistemi (secondo semestre), Calcolo Numerico (calendarizzato annuale), Controlli Automatici (calendarizzato annuale) in coordinamento con il CCL di Elettrica. Il CCL approva all’unanimita.

Il Consiglio approva quindi all’unanimita` il Manifesto aa 97-98 (allegato 7).

 

9 - Commissione didattica permanente: a) orientamento studenti, b) guida allo studente

Orientamento studenti- Salone studente: Cincotti riferisce sulla situazione: tutti i CCL hanno confermato il loro interesse e per il 14-3 e` prevista una riunione con gli altri rappresentanti dei CCL per la definizione del salone. Il Presidente chiede che venga fornito un documento operativo conclusivo di tale riunione per portarlo in discussione nella riunione di coordinamento dei presidenti il 21 marzo prossimo. Nel documento dovranno essere indicate proposte per sede, data, modalita` svolgimento della giornata e ogni altra informazione operativa.

Guida dello studente- Mazzarella riferisce sull’avanzamento della guida dello studente e Roli del pieghevole. Per il prossimo CCL il pieghevole aggiornato dovrebbe essere disponibile con le specifiche del Manifesto 97/98 e con l’indicazionde degli orientamenti.

 

10 - Commissione criteri ripartizione tasse studenti

La commissione Marongiu, Vanzi sta valutando i seguenti possibili criteri: numero studenti, esami registrati, numero di tesi nel settore, numero di corsi del settore, qualita’ della richiesta e, secondo alcuni l’entita` dei finanziamenti avuti negli anni precedenti. Una piu` precisa indicazione sara` elaborata per il prossimo CCL.

 

11 - Tutori non esperti

Il Presidente, come deciso nella seduta precedente, ha inoltrato la richiesta di 11 tutori non esperti (prot. DIEE 134/97 del 22-2-97).

 

12 - Varie ed eventuali

Nessun argomento viene portato in discussione.

 

La rappresentanza degli studenti abbandona la riunione.

 

13- Conferimento supplenze (secondo semestre)

Marchesi rinuncia alla supplenza di Teoria delle Reti (allegato 8). Il CCL approva all’unanimita` la richiesta di Cincotti di subentrargli (allegato 9) a seguito della avvenuta sua conferma in ruolo.

Il Presidente informa che in base a quanto comunicato dal Preside, l’Universita’ di Cagliari non accetta domande di supplenza, (seppure condizionate e nonostante cio` avvenga in qualche Universita’ italiana) avanzate da ricercatori che hanno completato il triennio, ma non hanno ancora ottenuto decreto di conferma.

 

14 - Piani attivita’ didattica

Il CCL approva all’unanimita` la modifica al piano didattico di Armano e Cincotti diventati ricercatori confermati e con incarico di supplenza o affidamento gratuito (allegato 10 e 11).

 

15 - Conferma in ruolo ricercatori

Assente l’interessato, Martines illustra la relazione sulla attivita` didattica dell’Ing. Raffo nel triennio 1994-1997 (allegato 12).

Il CCL esprime unanimemente parere favorevole sull’attivita` didattica svolta dall’Ing. Raffo auspicando che a tale attivita` sia dato adeguato riconoscimento con la conferma in ruolo. La relazione sulla attivita` didattica svolta durante il triennio di conferma viene approvata all’unanimita` seduta stante.

 

Si decide di convocare il prossimo C.C.L. per il giorno 16/4 alle ore 17.30. Non essendovi altro da discutere, il Presidente chiude la riunione alle ore 20.

 

 

Il Segretario Il Presidente del C.C.L.

(Prof. Giuseppe Mazzarella) (Prof. Gianni Vernazza)

 

 

Indirizzo controlli automatici

 

L’indirizzo approfondisce lo studio della modellistica e del controllo nonche` delle tecnologie mediante le quali si realizzano i moderni sistemi di automazione industriale. Lo scopo e` quello di fornire le basi teoriche e pratiche della progettazione di sistemi automatici di controllo sia di singoli apparati sia di complessi processi industriali. Contesti applicativi di riferimento sono la robotica, l’automazione di fabbrica, il controllo dei sistemi ambientali e quelli di trasporto.

Lo scopo dell’automazione industriale e` il trasferimento alle macchine delle attivita` necessarie per governare il funzionamento di una grande varieta` di sistemi. Gli ingegneri dell’automazizone che questo indirizzo si propone di formare operano:

-Nell ’analisi, nella progettazione e nella realizzaione di specifici sistemi per la regolazione e il controllo integrato di macchine e dei sistemi complessi quali quelli che intervengomo nella conversione nel trasferimento e nella distribuzione dell’energia, nei sistemi di trasporto, nella protezione ambientale, nell’industria di trasformazione, nella robotica e in particolari settori delle attiita` industriali.

-Nell'’analisi, nella progettazione e nella gestione di sistemi per l’automazione della produzione industriale manufatturiera

-Nella produzione di componenti e sistemi per l’automazione industriale (strumenti di processo, regolatori industriali, sistemi digitali integrati di supervisione e controllo);

-Nella concezione e nella realizzazione di strumenti avanzati per l’analisi degli impianti complessi, per la loro supervisione e per la loro diagnostica quali i simulatori in tempo reale e i sistemi di diagnostica industriale.

 

 

 

 

Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica

Manifesto degli Studi per l’a.a. 1997-98

 

Indirizzo Generale

 

Primo anno

1) Analisi matematica 1 (I semestre)

2) Fondamenti di infomatica (I semestre)

3) Chimica (II semestre)

4) Geometria e algebra (II semestre)

5) Fisica generale 1 (annuale)

 

 

Secondo anno

6) Analisi matematica 2 (I semestre)

7) Economia e organizzazione aziendale (per elettronici) (I semestre)

8) Calcolatori elettronici (II semstre)

9) Fisica generale 2 (II semestre)

10) Meccanica applicata alle macchine (per elettronici) (annuale)

 

Terzo anno

11) Elettrotecnica (I semestre)

12) Elettronica dello stato solido (I semestre)

13) Matematica applicata (I semestre)

14) Analisi dei sistemi (II semestre)

15) Campi elettromagnetici (II semestre)

16) Dispositivi elettronici (II semestre)

 

Quarto anno

17) Comunicazioni elettriche (I semestre)

18) Elettronica (I semestre)

19) Ingegneria del software (II semestre)

20) Calcolo numerico (annuale)

21) Controlli automatici (per elettrici ed elettronici) (annuale)

22) un insegnamento a scelta (vedi anche orientamenti)

 

Quinto anno

23) Elettronica dei sistemi digitali (I semestre)

24) Misure elettriche (I semestre)

25) Sistemi di telecomunicazione (I semestre)

26)-28) tre insegnamenti a scelta (vedi anche orientamenti)

 

Orientamento Circuiti e algoritmi per il trattamento dei segnali

Circuiti e algoritmi per il trattamento dei segnali

Teoria delle reti

un insegnamento a scelta tra: Microelettronica, Teoria e tecniche del riconoscimento, Ricerca operativa.

 

Orientamento Microelettronica

Microelettronica

Microonde

Reti di telecomunicazioni

 

Orientamento Telecomunicazioni

Microonde

Reti di Telecomunicazioni

Teoria e tecniche del riconoscimento

 

Insegnamenti a scelta per il completamento del piano di studi (indirizzo generale)

Azionamenti elettrici per l’automazione (II semestre)

Circuiti e algoritmi per il trattamento dei segnali (II semestre)

Controllo dei processi o Controllo digitale (mezza annualita`-II semestre) piu` Modellistica dei sistemi elettromeccanici (mezza annualita`-II semestre)

Elettronica industriale di potenza (II semestre)

Macchine elettriche (II semestre) o Controllo digitale (mezza annualita`-II semestre) piu` Modellistica dei sistemi elettromeccanici (mezza annualita`-II semestre)

Meccanica razionale

Metodi probabilistici, statistici e processi stocastici.

Microelettronica (II semestre)

Microonde

Ottimizzazione dei sistemi di controllo (II semestre)

Principi di ingegneria elettrica (II semestre)

Reti di telecomunicazioni (II semestre)

Ricerca operativa

Teoria delle reti elettriche (II semestre)

Teoria e tecniche del riconoscimento (II semestre)

 

 

Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica

Manifesto degli Studi per l’a.a. 1997-98

 

Indirizzo Controlli Automatici

 

Primo anno

1) Analisi matematica 1 (I semestre)

2) Fondamenti di infomatica (I semestre)

3) Chimica (II semestre)

4) Geometria e algebra (II semestre)

5) Fisica generale 1 (annuale)

 

 

Secondo anno

6) Analisi matematica 2 (I semestre)

7) Economia e organizzazione aziendale (per elettronici) (I semestre)

8) Calcolatori elettronici (per elettronici) (II semstre)

9) Fisica generale 2 (II semestre)

10) Meccanica applicata alle macchine (per elettronici) (annuale)

 

Terzo anno

11) Elettrotecnica (I semestre)

12) Elettronica dello stato solido (I semestre)

13) Matematica applicata (I semestre)

14) Analisi dei sistemi (II semestre)

15) Campi elettromagnetici (II semestre)

16) Dispositivi elettronici (II semestre)

 

Quarto anno

17) Comunicazioni elettriche (I semestre)

18) Elettronica (I semestre)

19) Ingegneria del software (II semestre)

20) Calcolo numerico (annuale)

21) Controlli automatici (per elettrici ed elettronici) (annuale)

22) *Controllo digitale (mezza annualita`) (II semestre)

*Modellistica dei sistemi elettromeccanici (mezza annualita`) (II semestre)

 

Quinto anno

23) Elettronica dei sistemi digitali (I semestre)

24) Misure elettriche (I semestre)

25) Sistemi di telecomunicazione (I semestre)

26) *Ottimizzazione dei sistemi di controllo (II semestre)

27) *Azionamenti elettrici per l’automazione (II semestre)

28) un insegnamento a scelta

 

* corsi caratterizzanti l’indirizzo

 

Insegnamenti a scelta per il completamento del piano di studi (indirizzo controlli automatici)

Circuiti e algoritmi per il trattamento dei segnali (II semestre)

Elettronica industriale di potenza (II semestre)

Meccanica razionale

Metodi probabilistici, statistici e processi stocastici

Microelettronica (II semestre)

Microonde

Principi di ingegneria elettrica (II semestre)

Reti di telecomunicazioni (II semestre)

Ricerca operativa

Teoria delle reti elettriche (II semestre)

Teoria e tecniche del riconoscimento (II semestre)

 

 


Pagina precedente
Questa pagina e' curata da (eo web@diee.unica.it )