Consiglio di Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica

Verbale n. 30 Riunione del 14 Gennaio 1997

Personale universitario afferente al CCL:
Presenti: Vernazza, Marchesi, Marchesoni, Marongiu, Locci, Martines, Massidda, Mazzarella, Pala, Sanna, G.Usai, Vanzi, Vernier, Caredda, Fanni, Mura, Rodriguez, Spano, Armano, Bonfiglio, Cincotti, Damiano, De Natale, Pilo, Raffo, Roli, E.Usai.
Supplenti : Atzei, Vitulano
Giustificati: Bartolini, Giusto, Martinelli
Assenti: Bertolino, Usai M.
Rappresentanti degli studenti:
Presenti: Milia, Pitzianti, Sirca
Giustificati: Didaci, Melis, Orru', Tocco, Vaccargiu
Invitati e Presenti:
Presidenti dei CCL di: Elettrica (Prof. Mocci), Edile (Prof. Ragnedda), Chimica (Prof. Storti)
Magnifico Rettore (Prof. Mistretta)

Ordine del Giorno

  1. Ratifica del verbale della seduta precedente (4 dicembre 1996)
  2. Comunicazioni
  3. Trasferimento a Monserrato: situazione
  4. Aule di informatica
  5. Ripartizione tasse studenti
  6. Piani di Studio e pratiche studenti
  7. Diario esami sessione gennaio-aprile '97 e relative commissioni
  8. Commissione didattica permanente
  9. Organizzazione didattica (semestri biennio)
  10. Varie ed eventuali
  11. Piani attivita' didattica
  12. Nulla osta supplenze

Verbale della riunione

Constatata la presenza del numero legale, la discussione si apre alle ore 16.15. Presiede Vernazza, svolge le mansioni di segretario Mazzarella, coadiuvato nella verbalizzazione da De Natale.
Il Presidente con l'approvazione del Consiglio anticipa la discussione del punto 3 dell'OdG.

3 : Trasferimento a Monserrato: situazione

Il Presidente passa la parola al Rettore.
Il Rettore, esprime il piacere di partecipare al Consiglio e il suo forte interesse per lo sviluppo del Corso di Laurea in Elettronica. Ripercorre brevemente le tappe della istituzione di tale Corso ed infine entra nel dettaglio dell'attuale problema logistico, riportando tre punti:
  1. Nuovo edificio di via Is Maglias: l'iter burocratico e' quasi terminato (manca il parere dei Vigili del Fuoco), si prevede una prima gara d'appalto per 1.8 miliardi nel marzo p.v. Il costo totale preventivato e' aumentato a 6 miliardi a causa della richiesta riorganizzazione delle aree di parcheggio.
  2. Aule di Informatica: sono stati concordati col Preside i lavori di adeguamento dell'Aula Magna, nonche' la realizzazione di due aule adiacenti agli attuali vani scale, di cui una destinata a scambio con il Dip. di Ing. Chimica e l'altra da adibire ad aula di informatica utilizzando anche lo spazio ex-Ing. Chimica (per problemi di contiguita' di spazi). I lavori dovrebbero essere completati entro la primavera di quest'anno. Inoltre si prevede la realizzazione di un'aula di informatica nei locali di via Corte d'Appello (per Ing. Civile ed Edile) ed una a Monserrato (per Ing. Elettronica). Nell'ambito di questi lavori si prevede anche di ingrandire la sala di lettura della biblioteca.
  3. Monserrato: per Ing. Elettronica l'utilizzo della aule di Monserrato si conclude probabilmente con questo a/a. L'anno prossimo si traferira' a Monserrato Biologia, liberando vari spazi in ambito urbano (P.te Vittorio), eventualmente riutilizzabili da Ingegneria. Sara' inoltre possibile l'uso dei locali presso i Salesiani e di quelli attualmente in uso da Citomorfologia Medica (da trasferire a Monserrato per l'a/a 1997/98).
Per quanto riguarda la situazione contingente, il Rettore elenca le carenze riscontrate e le soluzioni gia' in atto o previste per risolverle: Il Presidente ringrazia il Rettore per la disponibilita' e la collaborazione, ma ribadisce che le difficolta' sono tuttora notevoli e sottolinea in particolare i problemi legati alla inevitabile riduzione degli orari utili per le lezioni. Sulla base delle perplessita' evidenziate dal Preside sulla realizzabilita' di un turno su base mensile tra i 7 Corsi di Laurea in Ingegneria, e quindi il notevole disagio subito dalla sola Elettronica nel presente a/a, il Consiglio di Ingegneria Elettronica esprime la volonta' per l'anno venturo di non rimanere a Monserrato.
Vitulano sottolinea che il 30% delle ore di lezione vengono attualmente perse, con notevole danno per la didattica, ed inoltre che non c'e' modo di svolgere attivita' tutoriale in sito.
A questo proposito, il Rettore dichiara la sua disponibilita' a finanziare la realizzazione di una aula di informatica a Monserrato per Ing. Elettronica. Per sveltire le pratiche burocratiche, gli acquisti potranno essere effettuati direttamente dal Dipartimento DIEE (con la procedura della trattativa privata e gara tra 3 offerte). Le attrezzature verrebbero installate in una delle aule disponibili sopra l'Aula Magna, e dopo il trasferimento da Monserrato a Piazza D'Armi potrebbero essere forse trasferite con il Corso di Laurea. Il Presidente si impegna a sottoporre il problema al Direttore del DIEE per verificare la realizzabilita' della soluzione.
Un rappresentante degli studenti informa che la perdita di 6 ore settimanali di lezione costituisce un grosso problema, ed inoltre che la fruizione delle lezioni e' molto danneggiata dalla mancanza di adeguati supporti tecnici (microfoni, amplificatore audio, etc.)
Il Rettore ribadisce la necessita' di una decentralizzazione degli acquisti. I Dipartimenti possono essere autorizzati dal Rettore ad acquistare senza attendere l'accredito dei fondi Rettorali, ma caricando direttamente le spese sulla Amministrazione centrale (responsabile: Dott.sa Tronchetti).
Un rappresentante degli studenti evidenzia alcuni altri problemi, ai quali il Rettore risponde:
Mocci illustra la delibera raggiunta nell'ambito delle riunioni congiunte dei Presidenti dei CCL di Ingegneria: (a) occorre che in futuro siano resi disponibili degli spazi urbani per evitare di ripetere l'esperienza Monserrato; (b) Il corso di Elettronica e gia stato notevolmente penalizzato e l'anno prossimo dovra tornare in P.za D'Armi; (c) in tal senso, Ing. Edile e disposta ad utilizzare le aule che si renderanno libere in ambito urbano (es. Aule di P.te Vittorio) per lasciare spazio ad Elettronica a P.za D'Armi (nell'ottica di un avvicendamento fuori sede su base annuale tra i vari Corsi). Il Rettore deve tuttavia garantire che per questi nuovi spazi non si presentino gli stessi problemi organizzativi di Monserrato.
Sanna sottolinea che la situazione di disagio non si deve ripetere, ed attribuisce una parte notevole di responsabilita' per tale situazione al Preside, che non ha tempestivamente avvisato il CCL, causando tra l'altro all'incaricato (Ing. Raffo) un notevole dispendio di tempo per la riprogrammazione degli orari.
Ragnedda chiede al Rettore un impegno particolare per avere la riconferma della disponibilita' dell'aula di Clinica Medica e rendere agibili le aule da disegno di via Corte d'Appello per l'a/a 97/98.
Il Presidente, a conclusione, afferma che si attivera' verso il Direttore del Dipartimento per verificare la possibilita' di avviare l'acquisto delle attrezzature indicate dal Rettore, ed in particolare :
Il Rettore e gli Invitati lasciano il Consiglio. Il CCL passa alla discussione degli altri punti dell'OdG.

1 : Ratifica del verbale della seduta precedente (4 dicembre 1996)

Il Presidente evidenzia due errori nel verbale del CCL n. 29:
Il Consiglio approva le modifiche, il verbale e' ratificato.

2 : Comunicazioni

Il Presidente elenca le seguenti comunicazioni, allegate al presente verbale:

4 : Aule di informatica

Il Presidente nota come, anche in seguito a quanto reso noto dal Rettore (vedi punto 3 OdG) la situazione sia poco chiara ed in continua evoluzione. In seguito a questo suggerisce di attivarsi per l'attrezzatura dell'aula di Monserrato, tralasciando per il momento via Corte d'Appello. Propone quindi la formazione di una Commissione ristretta, formata da Vernazza, Vitulano e Armano per definire le necessita'. Il Consiglio approva.

5 : Ripartizione tasse studenti

Il Presidente lascia la parola alla commissione nominata dal CCL per descrivere la nuova proposta di ripartizione per una quota delle "tasse studenti" (all. 5).
Usai legge la proposta della commissione e suggerisce che, se si giunge all'approvazione, si ricostruiscano in un estratto di sintesi dei vari verbali, per maggiore chiarezza, tutte le decisioni prese in merito, anche nei Consigli precedenti.
Fanni nota come, pur nell'apprezzamento della mole di lavoro svolta dalla commissione, sia presente un notevole sbilanciamento nell'assegnazione dei fondi alle aree e come i criteri precedentemente fissati non siano stati seguiti. Per questo motivo si asterra' dalla votazione.
Il Presidente pone l'alternativa di votare la proposta cosi' com'e' e formare un'altra commissione per stabilire criteri piu' chiari per il futuro, o rimettere tutto in discussione. Il consiglio sceglie la prima alternativa. La proposta di ripartizione dell'All. 5 e' approvata con due astenuti e nessun contrario.
Viene formata una commissione di quattro persone (2 docenti: Marongiu, Vanzi - 2 studenti: Orru', Sirca) per proporre i criteri da applicare in futuro per analoghe ripartizioni.
Vernier, in merito alla discussione sulla ripartizione dei fondi tasse studenti, ripropone il problema di un supporto retribuito alla didattica per le esercitazioni di Analisi. Si apre una discussione su questo punto, cui partecipano Vernier, Vanzi, Usai, Vernazza, Massidda. In conclusione, posto che comunque l'obiettivo deve essere fornire un servizio a favore degli studenti e quindi non mirato ad alleggerire il carico didattico di singoli docenti, il problema principale appare quello della realizzabilita' formale. Si decide rimandare il punto ad un Consiglio futuro in attesa di avere informazioni piu' precise in merito, anche coinvolgendo l'area di Matematica.
Sempre nell'ambito della ripartizione tasse studenti Martines solleva il problema dei 30 Ml destinati alle aule di Informatica. Il Presidente propone che, a seguito delle dichiarazioni appena fatte dal Rettore in merito alla ulteriore disponibilita' di fondi per lo stesso scopo, si congeli la cifra almeno fino a che la situazione non si sia chiarita.
Raffo avvisa il Consiglio di avere disponibili informazioni aggiornate sulla gestione del prestito libri (all. 6). Ferma restando la suddivisione approvata nel CCL n. 29, si pone in votazione la delibera in merito alla destinazione dei 10 Ml gia' previsti all'interno dei fondi tasse studenti per l'acquisto di libri destinati al prestito "lungo" (secondo strategie gestionali da stabilire per il prestito a livello DIEE e/o biblioteca centrale). La proposta e' approvata all'unanimita'.

6 : Piani di Studio e pratiche studenti

Il Presidente lascia la parola a Mazzarella.
Mazzarella informa a nome della commissione istruttoria che tra i piani di studio da approvare pervenuti (elenco disponibile in comunicazione Segreteria Studenti Ingegneria, prot. 1/97-all.419 del 08/01/97) sono stati gia' individuati 119 piani che non presentano situazioni particolari, e ne propone l'approvazione (elenco in all. 7). Il Consiglio approva all'unanimita' l'elenco di cui all'All. 7. Gli altri piani di studio tuttora in fase di analisi saranno presentati nel prossimo CCL. Viene stabilito che Bonfiglio e De Natale diano un supporto per la stesura degli elenchi dei piani via via approvati.

7 : Diario esami sessione gennaio-aprile '97 e commissioni relative

Il Presidente da' lettura di due lettere: Vernazza chiede di togliere il nome di Roli dalle Commissioni per gli Esami dei Corsi di "Comunicazioni Elettriche", "Sistemi di Telecomunicazione" e "Teoria e Tecniche del Riconoscimento", in quanto molto impegnato negli esami dei Corsi del settore K05A. Il Consiglio approva. Vanzi chiede l'approvazione delle seguenti Commissioni d'Esame dei Corsi di Elettronica: Il Consiglio approva.
Sanna sottolinea la necessita' per il futuro di affrontare tempestivamente il problema delle supplenze.
Il Presidente si impegna ad affrontarlo entro il mese di aprile p.v., iniziando la discussione del manifesto 97/98 gia' nel prossimo CCL.
Sanna segnala la data del 18/02/97 per la sessione straordinaria della Commissione : Sanna, Bonfiglio, Pala, Serri.
Viene formata la commissione per la sessione di Esami di Laurea del 14/02/97, ore 8.30:
- Fanni, Locci, Marchesoni, Marongiu, Martines, Mazzarella, Pala, Sanna, Usai, Vanzi, Vernazza

8 : Commissione didattica permanente

Il Presidente da' la parola a Mazzarella per la Commissione didattica permanente.
Mazzarella informa che per la Guida per lo Studente del Corso di Laurea (presentazione del Corso di Laurea e dei programmi dei Corsi) e' in fase di completamento la raccolta dei dati.
Spiega poi le conclusioni raggiunte dalla Commissione in merito alle modalita' di trasferimento degli studenti dai Corsi di Diploma a quelli di Laurea (all. 9). Il Consiglio prende atto dei lavori e si ripropone di deliberare in seguito, coordinandosi a tal fine sia con gli altri CCL che a livello di Facolta'.
Il Presidente da' la parola a Cincotti per la Commissione istituita dal CCL per raccogliere informazioni sulle attivita' di orientamento degli studenti, formata da Cincotti e Sanna.
Cincotti descrive lo studio effettuato (all. 10) e propone la realizzazione di un salone dello studente a livello di Facolta'. Sanna chiede al Presidente di verificare con gli altri Presidenti di CCL la possibilita' di un coordinamento su questa operazione e comunque propone come obiettivo minimale di realizzare una presentazione a livello di CCL. Il punto sara' inserito all'OdG del prossimo CCL.

9 : Organizzazione didattica (semestri biennio)

Per mancanza di tempo la discussione viene rinviata al prossimo CCL.

10 : Varie ed eventuali

Lo CSELT di Torino ha inviato una copia dell'accordo quadro (lettera CSELT, prot. 6094/2 del 27/12/96) che deve essere firmata dal Rettore dell'Universita' di Cagliari per potere avviare collaborazioni future. Il CCL esprime parere favorevole alla sottoscrizione dell'accordo.
Raffo propone l'aggiornamento dell'orario per il secondo semestre (all. 11). Per mancanza di tempo si decide di porre in discussione il punto nel prossimo CCL.

11 : Piani attivita' didattica

Massidda, Marongiu e Rodriguez escono.
Si da' lettura e si pone in votazione il piano attivita' didattica di Massidda (all 12). Il CCL approva.
Si da' lettura e si pone in votazione il piano attivita' didattica di Marongiu (all 13). Il CCL approva.
Si da' lettura e si pone in votazione il piano attivita' didattica di Rodriguez (all 14). Il CCL approva.
Si da' lettura e si pone in votazione il piano attivita' didattica di Arca (all 15). Il CCL approva.
Massidda, Marongiu e Rodriguez rientrano.

12 : Nulla osta supplenze

Si discutono le richieste di nulla osta da parte di Caredda (all. 16) e Rodriguez (all. 17).
Il Presidente ricorda che prima di concedere il nulla osta e' necessario che siano soddisfatte le esigenze didattiche del Corso di Laurea, in particolare per i settori disciplinari all'interno dei quali si sta chiedendo il n.o. o comunque di quelli affini. Il Consiglio approva tale linea di comportamento. Nel caso specifico delle richieste ricevute, il Corso di Laurea non manifesta attualmente alcuna carenza didattica per il settore "Matematica". Il Consiglio, usciti gli interessati, vota la concessione dei nulla osta e approva, con votazioni separate, entrambi all'unanimita', fatte salve le esigenze didattiche della Facolta'.

Non essendovi altro da discutere, viene fissata la prossima riunione del CCL al 13 Febbraio p.v. alle ore 16.00. Alle ore 20.00 la seduta e' tolta.

Il Segretario                                                   Il Presidente
(G.Mazzarella)                                          (G.Vernazza)

Pagina precedente
Questa pagina e' curata da (eoweb@diee.unica.it )