Consiglio di Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica

 

 

Verbale n. 29 Riunione del 04/12/1996

 

 

Presenti i professori di I fascia: Marchesoni, Marongiu, Vernazza.

Presenti i professori di II fascia: Martines, Massidda, Mazzarella, Sanna, Usai, Vanzi, Vernier Pilo.

Presenti i ricercatori confermati: Caredda, Fanni.

Presenti i ricercatori non confermati: Armano, Bonfiglio, Cincotti, Raffo.

Presenti i rappresentanti degli studenti: Didaci, Melis, Milia, Orru' , Pitzianti, Sirca, Vaccargiu.

Presente la rappresentante del personale non docente: Usai Mariangela,

 

Giustificati i professori di I fascia: Bartolini, Marchesi.

Giustificati i professori di II fascia: Pala

Giustificati i professori supplenti: Vitulano

Giustificati i ricercatori confermati: Caputo, Spano,

Giustificati i ricercatori non confermati: Damiano, Giusto, Pilo, Roli, Usai.

Giustificati i rappresentanti degli studenti:

 

Assenti i professori di II fascia: Bertolino, Locci

Assenti i ricercatori confermati: Mura, Rodriguez.

Assenti i rappresentanti degli studenti: Tocco

 

 

Ordine del giorno

1. Ratifica dei verbali delle sedute precedenti (15 e 20 Novembre 1996)

2. Comunicazioni

3. Trasferimento a Monserrato: situazione

4. Piani di studio e pratiche studenti

5. Ripartizione tasse studenti

6. Modifiche orario

7. Commissione esami lingua inglese

8. Collaborazioni studentesche: esigenze e proposte

9. Commissione didattica permanente

10. Aule di informatica

11. Piani attivita’ didattica

12. Varie ed eventuali

 

Presiede Vernazza, segretario Mazzarella, coadiuvato nella verbalizzazione da Bonfiglio.

Alle ore 17.15, constatata la presenza del numero legale, il presidente dichiara aperta la seduta.

Il Prof. Usai, a causa di impegni didattici, chiede di affrontare il punto 5) come terzo punto. L’assemblea acconsente.

 

1) Ratifica dei verbali delle sedute precedenti (15 e 20 novembre 1996)

Entrambi i verbali vengono approvati all'unanimita'.

 

2) Comunicazioni

Il P. comunica che al posto della Prof. Caputo e' stato proposto dalla Commissione Didattica di Facolta’ come supplente per Geometria del Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica il prof. Arca.

Il P. da lettura di:

- una lettera inviata al preside dal P. (04.12.96) in cui comunica che le lezioni di Geometria non hannno ancora avuto inizio.

-una lettera dell'Ing. De Natale (04.12.96) in cui comunica di aver preso servizio in data 03.12.96 chiedendo l'afferenza a questo corso di laurea. Il Consiglio ne prende atto.

-una lettera inviata dal Presidente del ccl in ingegneria civile (prot. 312/96 del 29.11.96) che chiede una riunione di tutti i presidenti di corso di laurea (prevista per il 20.12.96) per discutere: problemi di organizzazione didattica, modifiche di statuto, attrezzature didattiche (coordinamento degli acquisti con le tasse degli studenti).

-una lettera del Rettore (prot. 2716 del 27.11.96) sui piani di studio che viene passata alla Commissione Didattica Permanente.

-un questionario inviato dal settore relazioni estere (14.11.96) in cui vengono richieste alcune informazioni sulle nostre attivita'. Il questionario e' gia' stato compilato e rispedito.

-una nota del Preside (prot. 549 del 21.11.96) sui quadri dell'orario delle lezioni, sull'occupazione delle aule e sugli insegnamenti.

Marchesoni informa che e' uscito un bando per microelettronica e bioelettronica (G.U. 20.11.96), scadenza 20.01.97.

 

 

5) Ripartizione tasse studenti.

Il Prof. Usai riassume la situazione. Il totale dei fondi disponibili e' di circa 120 milioni di cui 30 da destinarsi all'aula di informatica di facolta' in accordo con gli altri ccl, 5 per i test di inglese, piu' la somma necessaria per l'acquisto di 5 pc per l'aula interna al dipartimento e di una stampante a getto d'inchiostro. Il resto dei soldi andrebbero ripartiti equamente tra i vari gruppi. Il gruppo di fisica richiede circa 700.000 in piu' di quanto previsto, quello di elettronica circa 2.5 milioni in piu'. Riguardo ai libri della biblioteca centrale cui erano stati destinati inizialmente 6 milioni, Usai comunica che alla biblioteca mancano i fondi per coprire interamente le richieste fatte. Quindi rimane in piedi la proposta iniziale di destinare 6 alla biblioteca di facolta' e 4 milioni alla biblioteca interna al dipartimento. Il Dipartimento di Matematica ancora non ha precisato come verranno spesi i soldi che il ccl destinera’ a questo scopo.

E' ora possibile stilare una lista degli oggetti richiesti.

Il Prof. Massidda comunica che le richieste del gruppo di fisica possono essere decurtate delle 700.000 eccedenti.

Si mettono ai voti le seguenti voci:

- Assegnamento di 4 milioni al dipartimento di matematica per spese di consumo. Approvato all'unanimita'.

- Assegnamento di 4 milioni al dipartimento di fisica per spese inerenti la didattica. Approvato all'unanimita'.

-Assegnamento di 11 milioni per il potenziamento dell'aula di informatica interna al dipartimento. Approvato all'unanimita'.

-Assegnamento di 10 milioni per il rinnovamento dell'abbonamento alle riviste IEEE (integrazione ai finanziamenti del dipartimento). Approvato all'unanimita'.

-Assegnamento di 5 milioni al Centro Linguistico per servizi di preparazione dei test di inglese. Approvato all'unanimita' con impegno di fornire la rendicontazione dei fondi assegnati. Il Prof. Sanna si impegna a seguire questa pratica.

-Assegnamento di 1 milione al dipartimento per servizi di preparazione dei test di inglese. Approvato all'unanimita'.

-Assegnamento di 10 milioni complessivi per l'acquisto di libri utili alla didattica.

Nasce una discussione a proposito dell’assegnazione di questi fondi alle biblioteche. La studentessa Didaci riferisce di un colloquio con la responsabile delle biblioteca centrale la quale afferma che i libri acquistati negli anni scorsi sono stati consultati molto poco dagli studenti. E' opportuno che si chiedano libri per la didattica dei primi due anni. L'ing. Raffo riferisce che la mancanza di utilizzo e' anche dovuta al fatto che la biblioteca non ha un adeguato servizio di prestito (solo un giorno di prestito). Alle attuali condizioni, e' difficile fruire dei libri anche se sono stati acquistati in abbondanza. Il P. incarica l'ing. Raffo di documentarsi adeguatamente, a nome del ccl, sui servizi di prestito della biblioteca in modo da fare si che i libri acquistati possano essere consultati dagli studenti. La Prof. Vernier propone di assegnare una certa cifra per libri da assegnare a Monserrato. La dott. Caredda riferisce che e' gia' stata stanziata una cifra dal rettorato per questo scopo. Il Prof. Mazzarella chiede chiarimenti sull'assegnamento dei fondi ai vari anni. La biblioteca interna non e' attualmente accessibile agli studenti non tesisti, di conseguenza non sembra sensato acquistare libri inerenti specificatamente ai corsi da parte della biblioteca interna. D'altra parte e' necessario che i tesisti abbiano a disposizione un adeguato numero di libri fondamentali da consultare. Quindi sarebbe necessario acquistare copie multiple di alcuni libri da destinarsi ad entrambe le biblioteche. Il presidente ricorda che e' bene cercare di non duplicare le risorse. Sanna sottolinea che e' opportuno che la biblioteca adegui il servizio di prestiti alle esigenze degli studenti. Il presidente propone di approvare per il momento l'assegnamento globale rimandando alla prossima volta la decisione di come spenderli, in attesa di conoscere i regolamenti della biblioteca di facolta' e quelli di accesso alla biblioteca interna. L'ing. Armano puntualizza che la biblioteca centrale ha lamentato scarsita' di fondi assegnati alla biblioteca da parte dei vari dipartimenti.

Viene approvato all'unanimita' di assegnare 10 milioni al dipartimento per l'acquisto di libri.

-Assegnamento dei fondi ai singoli gruppi: i fondi vengono assegnati al dipartimento il quale si fa carico di ripartirli tra i gruppi. Ogni responsabile di laboratorio dovra' relazionare sugli acquisti effettuati. Il prof. Martines interviene per spiegare la cifra richiesta dal gruppo di elettronica. Il gruppo non e' d'accordo con la equiripartizione dei fondi che non tiene conto del peso didattico sostenuto dai vari gruppi. Per questo motivo il gruppo ha riproposto la sua iniziale richiesta non decurtata. Il Prof. Mazzarella ritiene non corretta la ripartizione a pioggia sottolineando che da parte sua la richiesta e' stata esattamente commisurata alle esigenze del corso. E' necessario valutare le proposte ed in base alla valutazione decidere quali verranno finanziate e quali no. L'ing. Armano sottolinea che tutti gli altri gruppi si sono limitati in base ai soldi previsti nella precedente riunione. L'ing. Raffo sottolinea che la ripartizione e' fatta in corsi e non in laboratori mentre alcuni laboratori godono del finanziamento assegnato a piu' corsi. Inoltre e' fondamentale che gli studenti intervengano valutando l'utilita' didattica degli acquisti. L'ing. Armano propone di allegare alle richieste una relazione adeguata che spieghi le necessita' degli acquisti. Il Presidente propone di nominare una commissione formata da un rappresentante per ogni gruppo. Il Prof. Martines ribadisce la sua fiducia nel lavoro della commissione attuale. Lo studente Milia, che fa parte dell'attuale commissione, spiega le motivazioni che hanno indotto la commissione a decidere per la equipartizione dei fondi. Il prof. Sanna ricorda che gia' la volta scorsa e' stata illustrata la ripartizione nel dettaglio. La studentessa Didaci propone di lasciare in sospeso la decisione e di preparare delle relazioni. Nel caso in cui venga nominata una nuova commissione anche gli studenti devono farne parte. Il Prof. Mazzarella chiede che il suo gruppo goda dell'equipartizione alla pari degli altri gruppi. Vengono presentate due proposte:

-ripartizione a pioggia tra tutti i gruppi

-rinvio della decisione in attesa che la commissione compili un elenco di oggetti in ordine di priorita' da approvare nella prossima riunione del ccl.

Si decide per la seconda eventualita'.

Viene per ora sospesa la decisione riguardante i fondi da assegnare all'aula di informatica della facolta', in attesa delle riunione di coordinamento tra i presidenti dei ccl.

 

3) Trasferimento a Monserrato: situazione.

Il Presidente legge una lettera del Rettore in cui si comunica che sono stati stanziati fondi per l'acquisto di libri per Monserrato. Il P. elenca una serie di problemi, ringraziando l'ing. M. Usai per essersi interessata alla situazione in rappresentanza del ccl:

-mancanza di agibilita' di alcune aule a distanza di 10 giorni dall'inizio

-mezzi di trasporto: per legge non si puo' cambiare l'orario degli autobus con una semplice delibera interna all'arst. Si attendono le decisioni di una riunione coi responsabili che si svolgera' in questi giorni.

-mensa: e' possibile istituire un servizio mensa da subito ma non e' sensato farlo fino a che non ci saranno gli autobus per il ritorno. Lo studente Milia segnala inoltre che il locale mensa non e' ancora approntato.

-bar: il Rettore ha prospettato due soluzioni: 1) dare in gestione il bar ad una persona selezionata. 2) dare in gestione il bar ad una societa' con esperienza nel settore. In ogni caso viene assicurato che il bar entrera' in funzione dopo le vacanze natalizie.

Il P. riferisce di un colloquio con la signora Mura (responsabile per il rettorato) in cui si e' lamentato della mancanza di preavviso per i disservizi gia' previsti.

Lo studente Orru' riferisce che il Rettore ha indicato l'ufficio relazioni col pubblico come referente per le indicazioni degli studenti. L'ufficio risulta chiuso per ferie. Il Presidente invita a presentare delle lamentele scritte. Lo studente Pitzianti chiede che il Rettore vada di persona a vedere la situazione. La Prof. Vernier propone di sospendere le lezioni e di chiedere una rotazione con gli altri corsi di laurea.

Lo studente Pitzianti da lettura di un documento stilato dagli studenti in cui vengono elencati i disagi riscontrati (All. ). Attualmente gli studenti stanno facendo lezioni ridotte alla prima e all'ultima ora per il problema degli autobus. Vengono inoltre segnalate alcune mancanze riguardanti le modalita' di arrivo a Monserrato (mancanza di marciapiedi, di attraversamenti pedonali, etc). Manca un adeguato servizio di segreteria. Non e' stato ancora attivato il servizio di ascensore per portatori di handicap. I servizi igienici non funzionano adeguatamente. Sanna propone di suddividere i disagi tra tutti i corsi di laurea.

Il Presidente individua alcuni punti fondamentali:

- rotazione con gli altri corsi di laurea

- pressione forte sul rettore soprattutto da parte degli studenti.

- partecipazione di alcuni rappresentanti del ccl alla riunione dei presidenti dei ccl.

Il Presidente chiede che la questione venga portata in consiglio di facolta'. Si chiede che i rappresentanti degli studenti si rechino il 5 dicembre alle 9.30 dal Preside unitamente ai proff. Marongiu, Vernazza, Massidda e Vernier. Si da mandato al Presidente di chiedere al Preside di mettere come punto all'Odg del consiglio di facolta' la questione della rotazione.

 

4) Piani di studio e pratiche studenti

Il P. chiede che si formi una commissione per esaminare i piani di studio. Faranno parte della Commissione i proff. Martines, Mazzarella, Sanna, Marongiu.

Lo studente Pitzianti riferisce che attualmente non e' possibile per gli studenti (a Monserrato) scegliere corsi alternativi a Meccanica Applicata alle Macchine e quindi e' del tutto inutile che la segreteria richieda agli studenti di presentare la domanda in bollo per la sostituzione di altri esami con l'esame suddetto. Il prof. Sanna dice che non e' necessario presentare il piano prima del 4° anno, pur di aver preso le firme per l'esame suddetto. Il problema sorge per gli studenti che hanno bisogno di avere l'esame convalidato per essere ammessi alla casa dello studente. Il P. consiglia agli studenti di regolarizzare la loro situazione. La studentessa Vaccargiu segnala la situazione di due studenti: uno ha sostenuto l'esame di Istituzioni di Economia senza aver sostenuto prima Analisi 2. La segreteria intende annullare questo esame. Il Prof. Sanna riferisce che se il piano di studi e' stato approvato la segreteria non puo' sollevare problemi di propedeuticita'. Un altro studente ha avuto erroneamente approvato un piano di studi con Istituzioni di Economia, esame attualmente disattivato. Il Presidente attende la comunicazione ufficiale della segreteria a riguardo prima di prendere qualunque provvedimento.

il P. da lettura del bando sulle collaborazioni studentesche per l'anno accademico 1995/96. Il P. chiede al Consiglio di preparare un piano delle richieste da farsi in merito.

 

6) Modifiche di orario

L'ing Raffo illustra i cambiamenti presenti nell'edizione modificata dell'orario (All. ) che saranno validi a partire dalla prossima settimana. Lo studente Orru' chiede che l'ora di Calcolatori del mercoledi' venga scambiata con un'ora di meccanica il giovedi' in modo da non penalizzare troppo il corso di Calcolatori (che risente dell'impossibilita' degli studenti di giungere in tempo a lezione a causa della mancanza di autobus). Il nuovo orario viene approvato all'unanimita'.

 

7) Commissione esami di lingue inglese

Si chiede di discutere nella prossima riunione dei presidenti di ccl la proposta di liberalizzare le date dell'esame rispetto ai corsi di laurea.

 

8)Collaborazioni studentesche

Nessuna richiesta e’ giunta finora al proposito.

 

9)Commissione didattica permanente

Il prof. Mazzarella segnala la mancanza di alcuni programmi e invita i docenti interessati ad inviarli al piu’ presto.

 

10) Aule di informatica

Nessuna novita'. Si resta in attesa della riunione dei presidenti di ccl.

 

11) Piani di attivita' didattica.

Il P. legge i piani presentati dai docenti: Marchesoni, De Natale, Vernier.

Il P. legge anche la correzione al piano presentate dalla Dott. Caredda e dalla Dott. Spano. Il Consiglio approva all'unanimita'.

 

12) Varie ed eventuali

La prof. Vernier chiede una collaborazione per le esercitazioni sulla quale il consiglio non si esprime. Il P. promette di presentare la questione al Preside.

Il P. legge una lettera del Prof. Arca in cui si chiede di modificare la composizione della commissione di esame precedentemente presieduta dal Prof. Bassanelli.

Il Prof. Vernazza chiede di poter inserire l'ing. De Natale nelle commissioni per gli esami del raggruppamento di telecomunicazioni.

Si decide la data del prossimo ccl: martedi' 14 gennaio.

Il Presidente chiude la riunione alle ore 20.05.

 

Il Segretario Il Presidente del C.C.L.

(Prof. Giuseppe Mazzarella) (Prof. Gianni Vernazza)

 

Allegati:

N.: Documento dei rappresentanti degli studenti riguardante i disagi riscontrati ad oggi a Monserrato

N.: Orario del biennio di Ingegneria Elettronica

N.: Piano didattico del prof. Marchesoni, De Natale, Vernier.

N.: Piano didattico dell’ing De Natale.

N.: Piano didattico della prof. Vernier.

N.: Correzione al Piano didattico della dott. Caredda.

N.: Correzione al Piano didattico della dott. Spano.