Consiglio di Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica

Verbale n. 27 Riunione del 15/11/1996

Presenti i professori di I fascia: Marongiu, Vernazza
Presenti i professori di II fascia: Locci, Massidda, Mazzarella, Pala, Sanna, Usai Giampaolo, Vernier
Presenti i professori supplenti: Vitulano
Presenti i ricercatori confermati: Fanni
Presenti i ricercatori non confermati: Armano, Bonfiglio, Damiano, Raffo, Usai Elio,
Presenti i rappresentanti degli studenti: Melis, Milia, Orru', Pitzianti, Sirca, Vaccargiu,
Presente la rappresentante del personale non docente: Usai Mariangela,

Giustificati i professori di I fascia: Bartolini, Marchesi, Marchesoni,
Giustificati i professori di II fascia: Martines, Vanzi,
Giustificati i ricercatori non confermati: Cincotti, Giusto, Pilo,
Giustificati i rappresentanti degli studenti: Tocco

Assenti i professori di I fascia: Bassanelli.
Assenti i professori di II fascia: Bertolino,
Assenti i ricercatori confermati: Caputo, Rodriguez, Mura.
Assenti i rappresentanti degli studenti: Didaci,

Ordine del Giorno

  1. Ratifica del verbale della seduta precedente (4 Novembre 1996)
  2. Comunicazioni
  3. Trasferimento a Monserrato
  4. Orario del biennio
  5. Varie ed eventuali
Presiede Vernazza, segretario Mazzarella, coadiuvato nella verbalizzazione da Bonfiglio.
Alle ore 17.15, constatata la presenza del numero legale, il presidente dichiara aperta la seduta.

  1. Ratifica del verbale della seduta precedente (4 novembre1996): viene approvato all'unanimita'.
  2. Comunicazioni
  3. Trasferimento a Monserrato
    Il Prof. G. Usai, che ha partecipato alla riunione con il Rettore riguardante questa decisione riferisce degli esiti della Riunione dalla quale e' emersa la necessita', per il solo corso di laurea in Ingegneria Elettronica, di svolgere le lezioni del primo biennio a Monserrato. Il Presidente da lettura di due lettere da lui inviate al Preside e al Rettore a nome del C.C.L. nelle quali si chiedono precise assicurazioni riguardanti l'agibilita' della sede di Monserrato per lo svolgimento delle lezioni (All. 1 e 2). Il Presidente riferisce di aver visitato personalmente i luoghi e di aver preso atto delle esigenze di materiale didattico per le due aule previste per le lezioni (Aula Magna per il primo anno, Aula Alfa, provvisoria in attesa dell'approntamento dell'aula Delta attualmente sede di lavori di muratura, per il secondo anno).
    Riferisce altresi' di aver sollecitato ad una ditta locale un preventivo per l'acquisto dell'attrezzatura necessaria del quale da lettura in aula (si veda l'allegato n. 3). Si sottolinea che la ditta interpellata afferma di essere in grado di fornire il materiale richiesto entro 20-25 giorni dal momento dell'ordine.
    Si apre la discussione sul problema. La studentessa Vaccargiu chiede che il C.C.L. appoggi ufficialmente la richiesta fatta dai rappresentanti degli studenti in ateneo di stipulare una convenzione con l'azienda trasporti per ottenere abbonamenti per i mezzi di trasporto a prezzi ridotti.
    Il Presidente chiede di avere una copia di tale richiesta.
    La Prof. Vernier suggerisce di chiedere al Preside di poter utilizzare per le lezioni del secondo anno, in attesa dell'aula Delta di Monserrato, l'aula Magna di Piazza d'armi normalmente non usata per le lezioni. I presenti approvano la richiesta.
    Il Prof. Vitulano esprime grave preoccupazione per la qualita' della didattica del I e II anno data la totale attuale mancanza di garanzie e i tempi previsti per i provvedimenti che si intendono adottare per Monserrato prima dell'inizio delle lezioni. Gli studenti si associano sottolineando inoltre l'esistenza di gravi problemi logistici ed economici per gli studenti molti dei quali hanno gia' trovato sistemazione abitativa nei dintorni di Piazza d'armi. Tra l'altro si fa notare che, dati i tempi necessari per raggiungere con mezzi pubblici la sede di Monserrato, risulterebbe difficile sia rispettare l'orario di inizio delle lezioni sia l'orario di chiusura delle mense attualmente in servizio, anche se fosse previsto un consistente allungamento dell'orario di accettazione (oltre le ore 14.45 secondo le richieste inoltrate agli organi di competenza dal C.C.L.).
    La Dott. Fanni sottolinea la necessita' di prendere posizione piu' ferma riguardo a tutte queste esigenze, giudicate irrinunciabili da tutta l'assemblea. Tra l'altro si sottolinea la mancanza di equita' del provvedimento, di fatto riservato solo agli studenti di questo corso di laurea. In conclusione, dopo ampia discussione, si arriva alla votazione della seguente mozione:
    "Il Consiglio di Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica, rispetto ai tempi ed alle condizioni che prevedono un eventuale trasferimento delle lezioni del suo biennio a Monserrato, manifesta disagio e preoccupazione per l'attivita' didattica che gia' ora vede fortemente compromessa. Il C.C.L., nel constatare la grave penalizzazione della didattica ed i notevoli disagi agli studenti, chiede che tali disagi, se considerati ineliminabili, siano almeno distribuiti sull'intero biennio della Facolta'.
    Il C.C.L. ribadisce comunque che in assenza di tutti i servizi richiesti in data 12/11/96 dal Presidente del C.C.L., incluso un servizio di Mensa Studenti a Monserrato, non e' possibile assicurare il servizio didattico agli studenti di Ingegneria Elettronica. Pertanto il C.C:L. non e' disposto a trasferirsi a Monserrato finche' tutte le sue richieste non verranno soddisfatte. Poiche' non e' accettabile iniziare le lezioni dopo il 25 novembre 1996 e' assolutamente necessario che dal 25 novembre 1996 e finche ' la struttura di Monserrato non sara' pienamente utilizzabile, siano messe a disposizione del C.C.L.:
    - un'aula da almeno 300 posti a Cagliari (ad esempio l'aula dei Gesuiti) per le lezioni del 1 anno
    - l'aula magna della facolta' di Ingegneria per le lezioni del 2 anno.
    In assenza del solo servizio Mensa locale, si chiede che il trasferimento a Monserrato sia temporalmente suddiviso tra i vari Corsi di Laurea. Il Consiglio di Corso di Laurea resta in attesa di ricevere le assicurazioni del caso in modo da iniziare le lezioni il 25/11/96."
    La mozione viene votata e approvata all'unanimita'.
  4. Orario del biennio
    Si decide che l'orario delle lezioni del I e II anno si articoli su sei giorni settimanali (sabato incluso) per un totale di 600 ore annuali (120 ore per 5 corsi), con orario tutte le mattine dalle 8.30 alle 13.30. Viene approvata per votazione unanime la proposta di orario elaborata dall'Ing. Raffo ed esposta nell'allegato n. 4.
  5. Varie ed eventuali
Il Presidente chiude la riunione alle ore 20.


       Il Segretario                                            Il Presidente del C.C.L.
(Prof. Giuseppe Mazzarella)                                     (Prof. Gianni Vernazza)

Allegati:

N.1: Lettera del Presidente del C.C.L. al Preside in data 12/11/96
N.2: Lettera del Presidente del C.C.L. al Rettore in data 15/11/96
N.3: Preventivo della ditta Sean per la dotazione provvisoria delle aule Magna e Alfa di Monserrato
N.4: Orario del biennio di Ingegneria Elettronica
N.5: Foglio di richiesta di sostituzione di Reti Logiche con Ingegneria del Software
N.6: Piano didattico della Prof. M.M. Pala
N.7: Piano didattico del Dr. F. Roli