Consiglio di Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica

Verbale n. 24 Riunione del 23 settembre 1996

Presenti i professori di I fascia: Marchesi, Marongiu, Seatzu, Vernazza
Presenti i professori di II fascia: Grimaldi-Piro, Locci, Martines, Mazzarella, Pala, Sanna, G.Usai, Vernier-Piro
Presenti i ricercatori confermati: Caredda, Fanni, Spano
Presenti i ricercatori: Armano, Cincotti, Giusto, Muscas, Pilo, Raffo, Roli, Serri, E.Usai
Presenti i rappresentanti del personale tecnico, amministrativo e delle biblioteche: M.Usai
Presenti i rappresentanti degli studenti: Didaci, Melis, Milia, Pitzianti, Tocco

Giustificati i professori di I fascia: Bartolini, Marchesoni
Giustificati i professori supplenti: Vitulano
Giustificati i ricercatori confermati: Mura, Rodriguez
Giustificati i ricercatori: Bonfiglio, Damiano

Assenti i professori di I fascia: Bassanelli
Assenti i professori di II fascia: Bertolino, Vanzi
Assenti i ricercatori confermati: Caputo
Assenti i rappresentanti degli studenti: Orru', Sirca, Vaccargiu

Ordine del Giorno

  1. Ratifica del verbale della seduta precedente
  2. Comunicazioni
  3. Calendario esami
  4. Coordinamento con gli altri CCL
  5. Pratiche studenti
  6. Commissione per l'esame di Laurea
  7. Commissione per l'esame di Stato
  8. Commissione per la prova di lingua Inglese
  9. Ripartizione fondi ex art. 5 L. 537/93 per l'anno 1996 (tasse studenti)
  10. Commissione didattica permanente : proposte per l'attivita' di Tutorato
  11. Incontri con gli studenti
  12. Orario delle lezioni
  13. Supplenze per l'a.a. 1996/97
  14. Varie ed eventuali
Presiede Vernazza, segretario Mazzarella, coadiuvato nella verbalizzazione da Giusto.

Alle ore 17:15, constatata la presenza del numero legale, il P. dichiara aperta la seduta.

  1. Ratifica del verbale della seduta precedente Il verbale della riunione del 17.7.96 viene approvato all'unanimita'.
  2. Comunicazioni
    Il Presidente comunica:
  3. Calendario esami
    E' disponibile in allegato (all.1) il calendario degli esami fino a tutto Dicembre 1996, organizzato tenendo conto dei problemi della fase di transizione ai semestri.
  4. Coordinamento con gli altri CCL
    Non e' stata portata avanti nessuna iniziativa dall'ultima riunione del CF.
  5. Pratiche studenti
    A seguito della richiesta da parte dello studente Giuseppe BOSU (in possesso di Diploma Universitario in Ingegneria Elettronica) di essere iscritto al corso di Laurea in Ingegneria Elettronica, viene nominata una commissione per analizzare la pratica, composta da Locci, Mazzarella e Vernier-Piro.
  6. Commissione per l'esame di Laurea
    Il P. ha ricevuto comunicazione dal Preside (prot. 418/96 del 02.9.96) relativamente alla prossima sessione dell'esame di Laurea. Questo corso di Laurea non ha candidati per la prossima sessione del 5 Ottobre 1996.
    Si apre poi una discussione sui criteri di assegnazione del voto e sull'andamento degli esami tenuti sinora. Mazzarella riassume la situazione, ponendo l'accento sulla valutazione delle tesi che aspirano ad ottenere la massima votazione (nove punti). Il criterio prescelto da questo CCL e' stato quello di attribuire tale votazione solo eccezionalmente, per evitare di assegnare complessivamente una votazione molto superiore a quelle di altre universita'. In particolare, questo significa che occorrerebbe comunicare in anticipo ai commissari e giustificare adeguatamente la richiesta della votazione massima, con le motivazioni opportune. Seatzu esprime perplessita' circa il riconoscimento automatico dell'eccezionalita' a tutte le tesi seguite da pubblicazione su atti di convegni, soprattutto perche' non sempre i lavori sono preventivamente esaminati dai revisori. Sanna ricorda la procedura gia' seguita per l'esame di Laurea in Ingegneria Elettrica, che potrebbe essere integrata da maggiori informazioni sul lavoro
    di tesi da parte del relatore, in modo tale da consentire ai commissari di valutare l'eccezionalita' del lavoro. Si delibera all'unanimita' di chiedere al relatore di inviare ad ogni membro della commissione per l'esame di Laurea, con almeno una settimana di anticipo sull'esame stesso, una breve nota contenente un riassunto della tesi e le motivazioni alla base della richiesta dell'eccezionalita'.
  7. Commissione per l'esame di Stato
    Il P. ricorda che nelle sessioni di Novembre 1995 ed Aprile 1996 sono stati complessivamente in commissione Martines, Raffo ed egli stesso. Per Novembre 1996, la commissione sara' composta da Marchesi e Giusto. Per le sessioni del 1997 si decidera' in una prossima seduta.
  8. Commissione per la prova di lingua inglese
    Il P. ringrazia la commissione in scadenza per l'impegno dimostrato (Pala, Sanna, Damiano e Giusto). Sanna riassume brevemente l'andamento delle prove, tenute nella sessione estiva, con una nuova struttura (test di apprendimento tipo TOEFL). Per le sessioni d'esami successive, vengono nominati Bonfiglio e Serri, in sostituzione di Damiano e Giusto.
  9. Ripartizione fondi ex art. 5 L.537/93 per l'anno 1996 (tasse studenti)
    Il P. ricorda (all.2) la ripartizione dei fondi assegnati lo scorso anno (verbali n. 15 del 24 Gennaio 1996 e n. 17 del 28 Febbraio 1996) e spesi per quasi la totalita' (non e' pervenuto a tutt'oggi il microfono). Relativamente alla custodia delle apparecchiature da utilizzare per i corsi del Biennio (data-show e microfono), le stesse verranno collocate provvisoriamente nell'ufficio della Prof. Pala, nei locali del Biennio. Per quanto riguarda l'impegno dei nuovi fondi (anno 1996), viene nominata una commissione paritetica nelle persone di Armano, G.Usai, Didaci e Milia per istruire le proposte di acquisto. Si apre poi la discussione sui criteri da seguire nella destinazione dei fondi. Il P. ricorda che il CCL di Ingegneria Elettrica ha designato una percentuale del 2% circa per i Servizi Generali; per quanto riguarda il coordinamento con gli altri CCL, e' stato designato un 25%.
    Il P. ricorda che sarebbe opportuno mantenere l'abbonamento alle riviste dell'IEEE. Mazzarella reputa anche che sarebbe opportuno acquistare, per la biblioteca, testi specialistici. Seatzu ricorda che la Facolta' ha sempre destinato fondi cospicui all'acquisto di libri per la biblioteca centrale. Fanni ricorda pero' che negli ultimi anni l'impegno della Facolta' si e' andato affievolendo, e sono stati impegnati fondi del DIEE per fornire libri di testo alla biblioteca centrale.
    Grimaldi ricorda i problemi logistici delle aule del biennio; il P. ricorda pero' che le aule del biennio sono sotto la giurisdizione del direttore del Dipartimento di Matematica.
    In conclusione, il P. invita i colleghi a far pervenire quanto prima e comunque non oltre il 15 Ottobre p.v. eventuali richieste per l'impegno di tali fondi.
    Tocco solleva poi il problema dell'accesso alla biblioteca del DIEE, per poter usufruire delle riviste acquistate con questi fondi. Il P. invita i rappresentanti degli studenti a presentare una proposta piu' precisa in tal senso, tenendo pero' conto sia della ristrettezza dei locali dedicati alla biblioteca del DIEE, sia della scarsita' del personale addetto alla gestione della stessa. Di questi diversi aspetti si discutera' sia nella commissione paritetica appena nominata, sia in una prossima riunione.
  10. Commissione didattica permanente: proposte per l'attivita' di Tutorato
    Mazzarella relaziona sulla seduta della commissione tenutasi la settimana scorsa; un verbale di riunione si trova in allegato (all.3). Le proposte ivi contenute saranno discusse e finalizzate quando si conoscera' la disponibilita' di risorse per il tutorato non esperto.
    Raffo evidenzia l'esperienza positiva del sito WWW e ritiene quindi fondamentale rinnovare l'impegno per tale attivita'; propone quindi, al fine di mantenere efficiente il sito WWW, di destinare alcuni tutori non esperti a tale compito in forma continuativa.
    Relativamente al problema delle carenze didattiche, specialmente al biennio, il P. suggerisce di retribuire personale esterno esperto per aiuti alla preparazione delle esercitazioni, con modalita' da stabilirsi. Seatzu ricorda pero' le difficolta' per retribuire personale esterno esperto per la preparazione delle esercitazioni; chiede di verificare con precisione la fattibilita' di tale iniziativa prima di intraprendere ulteriori passi. Il P. si incarica di tale verifica e relazionera' in merito nella prossima riunione.
  11. Incontri con gli studenti
    Gli incontri con gli studenti sono previsti per il 25.9.96 alle ore 16.30 (maggiormente orientata agli studenti del triennio) e per il 23.10.96 alle ore 16.30. Il P. informa che il sig. Casanova della Segreteria Studenti si e' dichiarato d'accordo (in attesa di precise disposizioni di legge) a far pervenire i piani di studio con celerita' a questo CCL per la loro approvazione (ad iniziare dalla data di accettazione degli stessi da parte della segreteria studenti).
    Per la riunione del 25.9.96 danno la loro disponibilita alcuni docenti afferenti al CCL. L'avviso della riunione del 23.10.96 verra' preparato al piu presto e diffuso; le tematiche principali riguarderanno sia il manifesto degli studi sia le problematiche degli studi universitari sia gli aspetti didattico-organizzativi.
  12. Orario delle lezioni
    Il P. ringrazia Raffo, a nome di tutta l'assemblea, per l'impegno profuso e gli ottimi risultati conseguiti nella stesura dell'orario. Il P. informa che il Preside ritiene possibile l'assegnazione di corsi specifici per Ingegneria Elettronica, subordinata all'approvazione del CF. Le aule che sono state preliminarmente assegnate al corso di Laurea sono riportate nell'allegato orario (all.4), che viene approvato all'unanimita'.
    Il P. informa che chiedera' i dati relativi alle sessioni di esame per tutte le materie. Seatzu suggerisce l'introduzione di schede valutative della didattica. Se ne occupera' la commissione didattica permanente. In proposito, Mazzarella chiede ai colleghi di fargli pervenire esempi di schede di valutazione.
    Il P. informa poi che e' necessario fornire al Preside una statistica sull'affluenza degli studenti alle lezioni, per valutare esigenze collegate alla capienza delle aule.

    A questo punto abbandonano il Consiglio il rappresentante del personale tecnico, amministrativo e delle biblioteche, ed i rappresentanti degli studenti.

  13. Supplenze per l'a.a. 1996/97
    Il P. ricorda che nella seduta del 26.7.96 il Senato Accademico ha assegnato ad Ingegneria un numero massimo di 20 supplenze retribuite. Nella stessa seduta ed in quella del 29.7.96 sono stati inoltre precisati i criteri per l'assegnazione di tali supplenze. Dalla Presidenza e' stata ricevuta anche una normativa del rettorato, di cui al punto 2 di questo verbale (ottavo capoverso).
    Il P. informa che ha ricevuto le seguenti domande di affidamento a titolo gratuito (all.5): Si passa quindi a discutere degli affidamenti gratuiti relativi ai corsi di Elettronica dei Sistemi Digitali, Microelettronica, Microonde, Dispositivi Elettronici, Controllo Digitale, Principi di Ingegneria Elettrica, Teoria delle Reti Elettriche; la discussione e la successiva votazione avviene per singolo corso ed usciti gli interessati, se presenti. Su tutte queste domande di affidamento gratuito, il CCL esprime parere favorevole all'unanimita'.
    A questo punto, essendo coinvolto personalmente nella discussione e nella votazione, il P. passa temporaneamente la presidenza a Marongiu ed esce dalla sala. Esaminata la richiesta di affidamento gratuito relativa ai corsi di Sistemi di Telecomunicazione e Teoria e Tecniche del Riconoscimento, il CCL esprime all'unanimita' parere favorevole ad entrambi gli affidamenti.
    Rientra Vernazza ed assume nuovamente la presidenza.
    Uscite Caredda e Spano, si passa quindi a discutere sulle domande di affidamento gratuito per i due corsi di Analisi Matematica. Il P. ricorda che afferisce gia' a questo CCL un docente titolare di Analisi Matematica I (Vernier-Piro), e quindi, salvo sdoppiamento, tale insegnamento sarebbe coperto. Vernier-Piro, che dichiara di optare per il corso di Analisi Matematica II, esprime la propria contrarieta' alle proposte di affidamento gratuito presentate da Caredda e Spano, sia perche' e' possibile ottenere le supplenze retribuite, sia perche' avrebbero come conseguenza la mancanza di esercitazioni.
    Fanni ricorda che in presenza di domande di affidamento gratuito o di supplenza, viene accettata la domanda presentata dal docente piu' alto in grado; ritiene anche che il servizio didattico sia migliore se ad un ricercatore e' assegnato un corso per supplenza, in quanto consente alla persona di organizzare la propria attivita' con maggiore efficienza.
    Seatzu riassume la situazione, ricordando che questo CCL, in conseguenza della dichiarazione di Vernier-Piro, si deve esprimere per la supplenza di Analisi Matematica I. Ricorda poi che e' utile avere il massimo sdoppiamento dei corsi. Vede quindi positivamente il fatto che i ricercatori presentino domande di supplenza e/o di affidamento gratuito.
    Grimaldi-Piro esprime invece la propria contrarieta' verso questo tipo di domande.
    Fanni fa presente che i bandi per la copertura di corsi per affidamento gratuito o supplenza retribuita per i corsi di Analisi Matematica non sono stati etichettati dalla Facolta' (avendo uguale codice).
    Quindi, con riserva in merito all'effettiva non copertura da parte di titolari di corso dei due insegnamenti in esame, il CCL esprime parere favorevole, all'unanimita' meno un contrario ed un astenuto, per l'assegnazione dell'affidamento gratuito a Caredda per il corso di Analisi Matematica I; il CCL esprime poi parere favorevole, all'unanimita' meno due contrari, per l'assegnazione dell'affidamento a Spano del corso di Analisi Matematica II.
    Rientrano Caredda e Spano.

  14. Varie ed eventuali
    Mura chiede nulla osta per recarsi in Svizzera a svolgere attivita' di ricerca all'Istituto di Fisica Applicata dell'EPFL di Lausanne, nel periodo Ottobre-Novembre 1996 (all.6). Il nulla osta viene concesso all'unanimita'.
Non essendovi altri punti in discussione, e fissata la data della prossima seduta al 04.11.96 alle ore 16.00, alle ore 21 il P. dichiara chiusa la seduta.

Il Segretario                                                   Il Presidente
(G.Mazzarella)                                          		(G.Vernazza)

Pagina precedente
Questa pagina e' curata da (eoweb@diee.unica.it )