Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica
Universitŕ di Cagliari, Italy

Insegnamento: Automi e Reti di Petri
Settore: ING-INF/04
Codice: 6879
Calendario: IV anno, I semestre
Corso di Laurea: Ing. Elettrica
Ore di Lezione: 50
Crediti: 5
Svolgimento: Pre-esame scritto oppure orale
Pagina Web: http://www.diee.unica.it/~giua/ARP
Docente: Prof. Giua Alessandro - email: giua@diee.unica.it

Argomenti del corso Lez. Eser. Lab.
Presentazione del corso. Introduzione ai sistemi ad eventi discreti e loro classificazione.2--
Automi e linguaggi
Introduzione alla teoria dei linguaggi formali. Espressioni regolari. Automi finiti deterministici (AFD). Automi finiti non deterministici (AFN). Determinazione di un AFD equivalente ad un dato AFN. Calcolo dell'espressione regolare equivalente ad un dato AFD.
84-
Controllo supervisivo
Definizione di sistema e proprietĂ . Operatori su linguaggi e su automi: sincronizzazione, proiezione e composizione concorrente. Supervisore funzione e supervisore sistema. ProprietĂ  del supervisore. Verifica delle proprietĂ  di un supervisore. Specifiche sul linguaggio e sullo stato. Sintesi di supervisori.
842
Reti di Petri
Introduzione alle reti posto/transizione (P/T). Dinamica delle reti P/T. Esempi di modellazione. ProprietĂ  delle reti P/T: raggiungibilitĂ , limitatezza e conservativitĂ , ripetitivitĂ , reversibilitĂ , vivezza. Albero e grafo di raggiungibilitĂ : costruzione e analisi. Albero e grafo di copertura: costruzione e analisi. Analisi mediante l'equazione di stato e insieme potenzialmente raggiungibile. Matrice di incidenza e invarianti di una rete: algoritmo per il calcolo degli invarianti, analisi mediante invarianti della conservativitĂ , ripetitivitĂ  e raggiungibilitĂ . Classi di reti di Petri: macchine a stati, grafi marcati e reti a scelta libera.
1042
Controllo di reti di Petri
Specifiche sullo spazio di stato di una rete mediante GMEC. Posto monitor corrispondente ad una GMEC. Sintesi di monitor in presenza di transizioni incontrollabili.
42-
TOTALE: 5032144


Testi consigliati:
  • A. Di Febbraro, A. Giua, Sistemi ad eventi discreti - Mc-Graw-Hill Italia, 2002